News Vasco Rossi - foto bacheca Pagina Facebook

Pubblicato il aprile 15th, 2012 | da Vittoria Borgese

8

Vasco Rossi nella Biografia attacca Claudio Baglioni, Litfiba e Minghi

Vasco Rossi , che ci ha abituati negli ultimi tempi a prediche e sfoghi attraverso clippini o post sulla sua pagina Facebook, ha sollevato un nuovo polverone in seguito alle parole, dalle quali certo non traspare stima, nei confronti di alcuni suoi colleghi, contenute nella prima parte di quella sorta di confessione sulla sua vita e sulla sua carriera che Vasco ha iniziato a diffondere ieri a mezzo web e intitolata “L’Altra Biografia“.

Ebbene la prima parte di questa sorta di excursus sulla vita del rocker di Zocca  inizia con la descrizione dei rapporti esistenti tra gli artisti italiani: la correttezza di facciata e le opinioni reali sui colleghi musicisti. Ed è proprio il passaggio in cui Vasco da libero sfogo alle proprie impressioni su artisti quali Claudio Baglioni, Amedeo Minghi, i Litfiba, ad aver scatenato le polemiche. Il pensiero che il Komandante esprime nel lungo testo è chiarissimo e palesa i veri rapporti tra artisti:  “se si va a guardare oltre, se si alza il velo del politicamente corretto” – scrive il Blasco -” ci sono poi le simpatie varie e le emozioni vive, le empatie autentiche, ma anche le profonde divisioni, le antipatie istintive… ed infine le competizioni vere e proprie“.

Vasco Rossi - foto bacheca Pagina Facebook

In quanto a Claudio Baglioni, il rocker afferma:

Quando incontri un Baglioni, insomma, che per te impersona… che per te è l’emblema… delle musichette da sala d’attesa… Con testi che non raggiungono neanche il livello dei peggiori discorsi sul più e sul meno, infarciti dei soliti luoghi comuni, come quelli che si fanno per ammazzare il tempo quando si sta in fila alle Poste o che fanno tra loro le signore dal parrucchiere durante una messa in piega…  Lo hai conosciuto agli inizi della sua carriera, quando sembrava la brutta copia di Battisti. Certo… “la tua maglietta fina”… in confronto alle “scarpette rosse”… “Passerotto non andare via”… rispetto a “Dieci ragazze per me”…! O “La mia canzone per Maria”, “La vita è adesso” in confronto a “Emozioni”… Eh, insomma! …Impallidivano un po’! Sarà forse per questo che lo hai preso subito in antipatia… (Mi ricordo che il periodo in cui lui cantava “Passerotto non andar via”… io avevo diciannove anni e scorrazzavo con la mia Honda 750… senza nemmeno sognarmi di poter mai chiamare una donna in un modo così stupido e ridicolo).

Una presa di posizione netta che prosegue poi con riferimento anche ad Amedeo Minghi e ai Litfiba  di Piero Pelù che ” ancora non hai capito se canta per scherzo e fa del rock per caso, o se in fondo si diverte soltanto… per sesso! Certo non hai ancora capito nemmeno un suo testo. Tutti quegli ululati poco funzionali e tutte quelle gratuite distorsioni vocali continue, che sottomettono il significato delle parole al solo fine dello spettacolo e della recitazione, sono tanto lontani dalla tua concezione di “canzone” e di “musica rock” che finisce che uno come lui, poi… ti sembra un UFO”.

A quelle prime righe sono seguite la seconda, la terza parte e “L’Altra Autobiografia” fine provvisoria assieme ad un aggiornamento di stato in cui Vasco da conto di una telefonata con il “Divino Claudio” (Baglioni ndr): “anche lui ha le sue opinioni su di me ma è molto più educato e non le dice” – sentenzia Vasco che invita a leggere senza preconcetti ciò che ha scritto dando il  benvenuto ” nello spietato e violento mondo del rock”!.

Vasco Rossi – “I soliti”

Tags: , , , , , , ,


Informazioni sull'Autore

Spirito pratico e razionale, ama la musica in tutte le sue forme come strada per lasciarsi andare alle emozioni. Condivisione e lavoro di squadra sono le sue parole d'ordine; Lenny Kravitz e Francesco De Gregori il suo debole.



8 Responses to Vasco Rossi nella Biografia attacca Claudio Baglioni, Litfiba e Minghi

  1. lorenzo says:

    bel coraggio a criticare, il maestro di vita, un tempo spaccamontagne, ora rincoglionito, con testi che potrebbe scrivere anche un bambino.

  2. corrado says:

    toh chi parla!? chi scrive cretinate del tipo :questa vita non ha senso perchè il senso non ce l’ha! che baglioni non sia una cima…..d’accordo…anche lui però, non scherza mica a stupidaggini!

  3. renzo says:

    Vasco x favore, sei gia caduto dall’olimpo nn finire nella merda criticando tuoi colleghi capaci piu’ di te di “dare un senso” alle canzoni…
    W LITFIBA

  4. ostix says:

    ahhh….

    ehhhhh…..

    oh…….

    quante volte si sentono questi sospiri biascicati ad un concerto di Vasco ?

    preferisco gli ululati e i gorgheggi di Pelù , indiscutibilmente una voce unica nel panorama italiano.

    Che poi, che cazzo vai a criticare, vecchio imbolsito che critica vecchi imbolsiti ……

  5. Leandro says:

    Se pure gli artisti si fratturano e creano con le loro parole potenti chiavi di sfogo per frapporsi ad altra gente é il momento di preoccuparsi. Ultimamente contestare il komandante (a cui hanno dato pure una laurea in comunicazione…) significa venir tempestati da una pseudo setta di fan che ricordano qualche stato africano…ma é normale in tempi in cui la crisi ha colpito anche il buon senso del “sentire” comune. Credo dunque che gli artisti (ma questo succede solo in Italia ed in America), sguinzagliando a suon di parole i propri fans alla battaglia degli idioti, non stiano facendo del bene. E’ francamente triste sentire il risentimento (per chi ha letto la biografia) di chi é stato ampiamente ripagato dalla vita a suon di soldi, fama, tempo…il desiderio di sentirsi diverso, vittima, l’altro, come maschera che però inizia a fare carnevale.

  6. Mrt says:

    Probabilmente Vasco non ha mai ascoltato canzoni come apapaia, Louisiana o eroe nel vento… Si commenta da solo.

  7. andrea says:

    vasco rossi sei penoso, pezzi come “dimmi il nome”, “maudit”, “prima guardia”dei litfiba hanno testi impegnati e sono molto hard rock, quasi metal. i litfiba sono il meglio del rock italiano

  8. un italiano dal Belgio says:

    Caro vasco, sei un genio, da quasi 25 anni mi accompagni, mi fai volare e viaggiare con le tue canzone…ma scusa…cha cazzo stai dicendo?!!! il talento non é solo tuo! I litfiba fanno ormai parte della storia della musica italiana sono entrati nelle leggenda del rock…le loro canzone hanno una potenza unica con testi impegnatissimi…e non si può dire a uno come Baglioni (e non sono affatto un suo fan) cose del genere, perché anche lui fa parte del patrimonio musicale italiano….un po più di modestia andrebbe molto meglio…penso che che sei molto più intelligente delle cretinate che hai detto…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi