News XFactor

Pubblicato il novembre 21st, 2014 | da Vittoria Borgese

0

X Factor 8, fuori Vivian e Riccardo. In puntata vince la noia

C’era grande attesa per la quinta puntata live di X Factor 8, l’attesa era dovuta soprattutto alla curiosità sulle sorti del giudice più discusso, acclamato, a volte odiato, e vincente della storia di XFactor: Morgan.

Tranquillizziamo tutti, torna è tornato, la produzione del programma è riuscita a riportare in studio il figliol prodigo concedendogli anche uno spazio musicale, la migliore espressione per l’artista, con tanto di pianoforte. Morgan, che ha solo dichiarato “Ho vissuto un momento di sconforto“, ha eseguito il brano “Destino cattivo“, salvo poi annunciare, durante l’extra factor che lo stesso è parte del nuovo album in uscita a metà dicembre. Tutto bene quel che finisce bene, insomma.

Tornando a quelli che dovrebbero essere i veri protagonisti dello show, ieri si è tenuta la più difficile delle puntate finora, la serata deniminata Apocalypse night, prevedeva infatti la doppia eliminazione.

La prima manche si è consumata in modo veloce visto che i ragazzi hanno eseguito il loro cavallo di battaglia in un minuto. Così abbiamo riascoltato Lorenzo con “Cosa sono le nuvole” di Modugno, Ilaria con “Can’t find My Way Home” dei Blind FaithLeiner ha cantato “The First Cut is the Deepest” di Yusuf Cat Stevens, Riccardo Schiara ha cantato “Lonely Boy” dei Black Keys, Emma con “Pop Porno” de Il Genio, Mario “E non andar più via” di Lucio Dalla, Vivian Grillo rappa e canta “Super Bass” di Nicki Minaj mentre Madh ha riproposto “No church in the wild” di Kanye West e Jay-Z e i Komminuet “Emerge” di Fischerspooner.

Ad abbandonare definitivamente il talent è il quarto talento aggiunto di Fedez, Riccardo Scaccia.

Francesco De Gregori | ©  fb XFItalia

Nota positiva della serata la presenza di Francesco De Grogori, che sceglie Sky per presentare un classico della sua straordinaria carriera, “La donna cannone” nella versione riarrangiata da Nicola Piovani e racchiusa nel disco “Vivavoce“.

La seconda manche invece scorre più lentamente, quasi come fosse una delle serate finali del Festival di Sanremo, i giudici peccano di eccessiva dose di buonismo (tra tutti il Morgan ritrovato).
Il primo ad esibirsi è Lorenzo con “How to say a Life” di The Fray, poi Vivian con “All About That Bass” di Meghan Trainor e Mario alle prese con “Ragazzo mio” di Luigi Tenco.
Morgan ha invece scelto per i Komminuet il brano “Sirene” di Fedez (con Malika Ayane nella versione originale sull’ultimo album del rapper), Ilaria in una toccante versione di “Giudizi universali” di Samuele Bersani e Madh, sempre più padrone del palcoscenico in “Disperate youth” di Santigold. A chiudere la manche, Leiner con “Fireflies” di Owl City ed Emma con la sua versione di “Un estate fa” di Franco Califano, nella versione dei Delta V.

Secondo ospite sul palco Ed Sheraan, poi il verdetto del pubblico: allo scontro finale Vivian e Leiner. I due dopo aver proposto il loro cavallo di battaglia dividono i giudici i quali sono costretti a ricorrere al televoto. Ad abbandonare per sempre lo show questa volta è toccato a Vivian.

Tags: , , , , , , , , , ,


Informazioni sull'Autore

Spirito pratico e razionale, ama la musica in tutte le sue forme come strada per lasciarsi andare alle emozioni. Condivisione e lavoro di squadra sono le sue parole d'ordine; Lenny Kravitz e Francesco De Gregori il suo debole.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi