Vi davamo notizia ieri delle presunte accuse mosse da Aaron Carter, fratello di Nick Carter dei Backstreet Boys, riguardo alcune rivelazioni shock al magazine OK! Carter avrebbe dichiarato al magazien di avere avuto degli incontri con Michael Jackson quando lui aveva 15 anni e di aver ricevuto vino e cocaina: “Non ne ho mai parlato. Questa è la prima volta che lo faccio mi manca Michael – Raccontava Carter – Ho passato un periodo così incredibile con lui. Ho fatto le cose con lui che non ho fatto con nessun altro. Una volta a casa sua mi ha offerto del vino e cocaina. Avrei potuto rifiutare ma avevo 15 anni. Mi sentivo strano per questo e altre cose. Abbiamo parlato per ore e ore, al telefono. Ho ammirato Michael, ma il suo comportamento mi ha infastidito molto. Poi mia madre ha chiamato la polizia“.

96324435
Aaron Carter | © John M. Heller/Getty Images
Nel giro di poche ore le rivelazioni rilasciate da Carter hanno fatto il giro del web gettando nuovamente ombre e fango sul passato del compianto artista tanto che per i fan si è ri-scatenata la caccia ai commenti di indignazione. Nella stessa giornata di ieri però il protagonista della vicenda ha rilasciato nuove (forse questa volte veritiere) dichiarazioni. Carter lamenta la veridicità dell’intervista pubblicata dal giornalista Daphne Barak: “Tutto ciò che è stato pubblicato non è mai stato detto” – ribadisce Carter.  A dimostrazione della verità di Aaron ci sarebbe un video di YouTube che riprende il backstage del colloquio tra Carter e Barak.  

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.