I Mind Key, band di progressive metal attiva già dalla fine degli anni Novanta, sta per dare alle stampe il suo terzo disco, “MK III – Aliens In Wonderland“, che uscirà il 12 luglio per l’etichetta Frontiers Music Srl.

I Mind Key nascono a Napoli nel 1999 dal tastierista Dario De Cicco e dal chitarrista Emanuele Colella con l’intento di creare una band che fondesse il suono di band come Dream Theater, Symphony X, Evergrey e Pain of Salvation con una scrittura musicale più vicina all’hard rock degli anni Ottanta e Novanta. Il loro primo disco, “Journey Of A Rough Diamond“, viene pubblicato nel 2004 sempre dalla Frontiers Music e porta la band a suonare come gruppo di supporto per colossi come Dream Theater, Vision Divine e Pendragon.

Dopo qualche anno la band si rimette al lavoro in studio e nel 2009 pubblica il suo secondo disco, “Pulse for a Graveheart“: il disco segna l’ingresso del nuovo cantante Aurelio Fierro (la cui voce viene descritta come un mix tra Ronnie James Dio, David Coverdale e Jorn Lande) e porta la band a riconoscimenti universali e a un tour che li vede accompagnarsi a Edguy, Vanden Plas, Europe e Hammerfall. Dopo l’uscita del disco, però, la band incontra dei problemi con l’avvicendamento del bassista (e la scelta ricadrà su Lucio Grilli ex Soul Secret) e del batterista Andrea Stipa (sostituito da Mirko De Maio ex The Flower Kings e Hangarvain). Ora però è tutto risolto e la band è pronta a lanciare la sua terza fatica discografica, anticipata dai singoli “Alien in Wonderland” e “Hate at first sight“.

Così Dario De Cicco descrive la situazione: “Da un lato, potremmo dire che il ritardo nella pubblicazione di questo disco è dovuto al semplice fatto che abbiamo deciso di prendere il giusto tempo per scrivere le canzoni e lavorare sugli arrangiamenti e sul prodotto finale. Ma, dall’altro lato, abbiamo anche dovuto affrontare dei cambi di formazione con Emanuele e Lucio che si sono allontanati per un periodo di tempo e le cose sono diventate più complicate. In più ho dovuto affrontare anche una grave malattia nel 2014, ma ora ho superato il problema e sono tornato più forte di prima! Aurelio ha anche impiegato del tempo con la trasmissione “The Voice” e questo ha causato unteriori ritardi. Sono successe un sacco di cose ma la nostra motivazione e il nostro desiderio di portare a compimento la nostra missione musicale ha avuto la meglio ed eccoci qui!”.

Il nuovo disco “MK III – Aliens in Wonderland” può essere descritto come un ulteriore passo in avanti nell’evoluzione del sound dei Mind Key, come dichiara Lucio Grilli: “Tutti abbiamo un background metal/hard rock/prog, ma sentiamo che il nostro stile sta cambiando e diventando più diretto e conciso. E questo influenza anche il nostro modo di concepire le canzoni. In più stiamo cercando di scrivere qualcosa di più adatto alla voce di Aurelio, qualcosa di più vicino al rock per permettergli di esprimeresi al meglio. È più naturale per noi descriverci come una band melodic metal piuttosto che una band prog metal”.

Si aggiunge il chitarrista Emanuele Colella: “La nostra attuale formazione è la migliore che potessimo avere per raggiungere l’obiettivo di creare il perfetto mix di melodic rock, progressive metal e classic hard rock. Quello che fa la differenza e rende il tutto migliore è l’alchimica che si è creata tra di noi, il camminare insieme nella stessa direzione. Questo rende “MKIII – Aliens in Wonderland” davvero speciale!”.

Questa è la trackilst di “MK III – Aliens In Wonderland”:

01. “Alien In Wonderland”
02. “Hank (The Blazing Eyes)”
03. “Hate At First Sight”
04. “Angry Men”
05. “Hands Off Cain”
06. “Be-Polar”
07. “Oblivion”
08. “Psycho World”
09. “Vertigo (Where The Cold Wind Blows)”
10. “Pure He/Art”
11. “Non-Existence”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.