Ritorna nella capitale italiana dopo quattro anni di assenza e dopo il concerto di presentazione di “Berlin”, opera di sua composizione che aveva debuttato a New York nel 2006, Lou Reed, una delle leggende viventi del rock.

©FRED TANNEAU/AFP/Getty Images
Lou Reed cantante, compositore, poeta, scrittore e fotografo dopo la partecpazione alla  XXV edizione dell’Italia Wave Love Festival lo scorso 16 luglio e dopo aver infiammato sabato scorso Sogliano nel cesenatico, proponendo una scaletta improntata sui classici dei Velvet Underground e dedicando lo show ad Amy Winehouse scomparsa qualche ora prima del suo concerto, stasera sarà presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma in occasione dell’evento musicale “Luglio Suona Bene“. Lewis Allen Reed, meglio noto come Lou Reed, indimenticato leader dei Velvet Underground, quasi settantenne è ancora capace di rinnovarsi di continuo pur mantenendo la sua visione musicale e nella città capitolina proporrà la sua musica con una line-up allargata a otto elementi, che conta su musicisti come Toni Diodore e Joseph Aram Bajakian alla chitarra, Rob Wasserman al basso, Kevin Hearn alle tastiere, Louis Calhoun al computer, il funambolico Tony Thunder Smith alla batteria e Ulrich Krieger al sax, per ripercorrere un viaggio nelle tappe più significative del suo cammino artistico a partire dal repertorio della fine degli anni settanta ad oggi. A seguire vi lasciamo una performace commovente di “Sunday morning” dedicata dall’artista ad Amy Winehouse scomparsa nel pomeriggio di sabato 23 luglio.

Rispondi