Bruce Springsteen “Wrecking Ball”, rabbia e ottimismo del Boss

0
1062
Bruce Springsteen | © Mike Coppola/Getty Images

Esce oggi il nuovo atteso lavoro di  Bruce Springsteen che con “Wrecking Ball”, torna con materiale inedito dopo “Working on a Dream”. Prodotto da Ron Aniello, anticipato dall’uscita del singolo “We Take Care on Our Own” e dall’ascolto in anteprima sul web dei brani, “Wrecking Ball” contiene 11 tracce più 2 bonustrack per chi acquista l’album tramite iTunes.

Un disco che già nel suo titolo rispecchia lo spirito del Boss che lo ha definito il suo “disco più arrabbiato” e che anche il produttore, Jon Landau, descrive come il frutto di un lavoro di attenta analisi della società attuale. “Bruce ha scavato in fondo il più possibile per arrivare a  questa visione della vita moderna. I testi raccontano una storia che non si sente altrove e la musica è la sua più innovativa degli ultimi anni. La scrittura è tra le migliori di tutta la sua carriera: sia i fan di vecchia data che quelli che hanno scoperto Bruce di recente, troveranno molti aspetti per amare Wrecking Ball.

137058019
Bruce Springsteen | © Mike Coppola/Getty Images

La genesi di Wrecking Ball” risale infatti al 2008, anno in cui scoppia la crisi  finanziaria che mette in ginocchio gli Stati Uniti e che porta Bruce Springsteen a mettere mano ad un album di protesta che Rolling Stone definisce “un atto d’accusa alla feroce avidità di Wall Street”. Lo stesso Springsteen non fa mistero del suo pensiero sulla crisi e le scelte degli Usa: “Ho trascorso la mia vita a valutare  la distanza tra la realtà americana e il sogno americano” – ha detto nel corso della conferenza stampa di Parigi dove l’album è stato presentato, “Le persone hanno perso le loro case e nessuno è andato in galera. Non c’era nessuna voce che gridasse quanto tutto ciò fosse scandaloso”.

“Wrecking Ball” è la sintesi di tutto questo: la crisi economica,  la dignità del lavoro, il baratro sull’orlo del quale si arriva se prevale l’ingiustizia sociale, l’interruzione di una grande promessa. “Pessimismo e ottimismo sono sbattuti l’uno contro l’altro nei miei dischie questo è ciò che accende il fuoco” – dice Bruce Springsteen ricordando il male che la disoccupazione è in grado di provocare.

Da oggi dunque possiamo godere del nuovo lavoro del Boss in che faccia tappa in Italia nel per le tre date del suo tour, promosso da Barley Arts:

  •  7 Giugno – Stadio San Siro di Milano
  • 10 Giugno – Stadio Franchi di Firenze
  • 11 Giugno – Stadio Nereo Rocco di Trieste

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.