E’ un vero successo sul web il videoclip di “Fratammè“, brano anti-camorra di Ciccio Merolla, contenuto nell’omonimo album pubblicato l’1 febbraio scorso.

Il video è ispirato alla storia di Salvatore, amico del rapper napoletano, ucciso per errore sotto i suoi occhi nell’indifferenza generale della cosiddetta “società civile”. girato in collaborazione con Film Commission Regione Campania e Bagnoli Futura S.p.a, è firmato da Giuseppe Russo e contiene alcune foto relative a fatti di cronaca analoghi a quelli di Salvatore (come quelli di Annalisa Durante, uccisa per errore a 14 anni dalla camorra, la strage dei fratelli ghanesi a Castel Volturno e di Valentina Terracciano, uccisa a 2 anni sempre per errore in un agguato camorristico) concesse in esclusiva dal fotoreporter Sergio Siano (uno dei più importanti a Napoli), che da anni si occupa di documentare tutto quello che la criminalità organizzata commette in territorio campano.

Fratammè” è da tre settimane alla 22esima posizione della Indie Music Like, classifica di gradimento delle radio web e locali curata dal MEI (Meeting delle Etichette Indipendenti). L’album si compone di 12 tracce in cui il cantautore partenopeo tiene insieme le anime del Mediterraneo, il mare nostrum, fatto di popoli, razze, viaggi, speranze e disincanti, uomini di questo tempo alla ricerca di una felicità conquistata spesso a caro prezzo: la dignità.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.