Siamo giunti a poche ora dall’ultima serata della 67esima edizione del Festival di Sanremo, una serata in cui i 16 big ancora in gara proveranno a conquistare pubblico e critica per cercare di raggiungere il podio tanto ambito. Dopo la serata di ieri, televoto, giura demoscopica e giuria di qualità hanno letteralmente ‘buttato’ fuori dal Festival nomi importanti come Al Bano (per gli scommettitori era tra i papabili trionfatori), Ron, Giusy Ferreri e Gigi D’Alessio. Non a caso i nomi degli eliminati sono stati accolti tra lo stupore di Carlo Conti e Maria De Filippi e l’incredulità del pubblico in sala: ma siamo così sicuri che non sia meglio così?

Nel frattempo, dati auditel alla mano, anche la quarta serata del Festival della canzone italiana è riuscita a raggiungere importanti traguardi d’ascolto, 47% di share con 9.9 milioni di spettatori : un dato non eclatante, ma che ben si allinea al risultato raggiunto negli ultimi due anni dai Festival dello stesso direttore artistico e presentatore Conti, e dalle precedenti serate di quest’anno.

Come ben sappiamo, vincere il Festival di Sanremo non equivale ad un trionfo dal punto di vista di vendite discografiche: si, forse la canzone vincitrice sarà, per qualche mese, la più venduta sugli Store Digitali, ma con certezza possiamo dire che, finito il festival, un cantante arrivato decimo ha le stesse possibilità di vendita di un cantante arrivato sul podio. La storia del Festival ci insegna che sono molte le canzoni che durante la gara non conquistano giuria, televoto e stampa ma che dopo qualche mese, a suon di passaggi radiofonici e giusta promozione, riescono a diventare popolari anche più della canzone vincitrice.

Si sa, il pubblico che guarda Sanremo, non coincide in toto con il pubblico che ancora compra legalmente la musica: ma tutto può succedere, soprattutto quest’anno dove “Che sia benedetta” di Fiorella Mannoia sembra mettere tutti d’accordo.

Possiamo dare uno sguardo veloce ai brani di Sanremo più ascoltati, scaricati e visualizzati sulla rete in questi giorni: Fiorella Mannoia fino a qualche ora fa ha tenuto testa a tutti i big in gara, risultando al primo posto di Itunes, al primo posto tra i videoclip di Sanremo più visualizzati su Youtube, e raggiungendo il secondo posto (tra le canzoni del festival) nell’airplay radiofonico di questi giorni.

Nel giro di poche ore però, il podio di Itunes viene lasciato a Francesco Gabbani  con la sua”Occidentali’s Karma“, diventando il brano sanremese più acquistato in rete.  Successo ottenuto sopratutto dopo l’esibizione di ieri sera, con balletto annesso, che ha conquistato il pubblico in sala e i giornalisti della sala stampa, aggiudicandosi lo scettro di tormentone del festival.

Dopo Fiorella Mannoia, che occupa il secondo posto con “Che sia benedetta”,  troviamo Michele Bravi con “Il diario degli errori” che serata dopo serata conquista sempre di più il giudizio del pubblico. Anche in queste posizioni i nomi cambiano, ora dopo ora,  Fabrizio Moro adesso alla  posizione 9 con“Portami via” viene sorpassato da  Elodie (posizione 6 con “Tutta colpa mia”) e Bianca Atzei, che in mezza mattinata ha raggiunto la top10 di Itunes arrivando all posizione 7. Solo decima “Con te” di Sergio Sylvestre,  13esima “Fatti bella per te” di Paola Turci  e 15esima “Vietato Morire” di Ermal Meta. Dobbiamo arrivare alla 25esima posizione per ritrovare qualche big ancora in gara al Festival come Chiara, e poi Samuel. Solo 22esimo (per ora) il vincitore delle nuove proposte, Lele, con la sua “Ora Mai”. Vittoria poco azzeccata?

Un veloce passaggio su Youtube ci consegna un classifica di popolarità ben diversa, giustificata anche dai diversi giorni di pubblicazione dei videoclip, ma che vede Fiorella Mannoia  trionfare sugli altri big in gara: la sua canzone è la più visualizzata nelle ultime ore (prima nella tendenze generali di Youtube). A seguire troviamo “Portami Via” di F. Moro, “Con Te” di Sergio Sylvestre e “Occidentali’s Karma” di Gabbani.

E la situazione in radio? Ancora più diversa da quella prospettata precedentemente: la canzone più passata in radio, secondo le stime di EarOne, è “Vedrai” di Samuel, seguita da “Che sia benedetta” di Fiorella Mannoia, “Fatti Bella” di Paola Turci e “Vietato Morire” di Ermal Meta.

Insomma, Fiorella Mannoia a parte, i giochi sono ancora aperti. Attendiamo quest’ultima serata di Festival per conoscere la canzone vincitrice di questo 67esimo Festival della Canzone Italiana.

Rispondi