A seguito del terribile sisma e del conseguente maremoto, che hanno  colpito l’11 Marzo il Giappone, le iniziative di sostegno alla popolazione colpita si sono moltiplicate, e  anche il mondo della musica si è mobilitato: Jordan Rudess, Linkin Park, Liam Gallagher,Kate Perry, Lady Gaga, sono solo alcune degli artisti che si sono attivati in vario modo.

Liam Gallagher, attualmente in tour con i suo Beady Eye, durante il concerto di Parigi  ha cantato “Kill For A Dream” dedicandola al popolo giapponese.

Jordan Rudess, tastierista dei Dream Theater, ha rilasciato un video su you tube tramite il quale ha voluto inviare un “messaggio musicale” di vicinanza alla popolazione così duramente colpita.

 

Lady Gaga è  invece stata la prima ad aver dato il via ad una campagna di raccolta fondi attraverso la vendita di un braccialetto da lei stessa creato: i braccialetti di gomma bianca  recano in rosso la scritta in inglese e giapponese, “We pray for Japan” e sono in vendita al prezzo di 5 dollari.

“Little Monsters, mostrare il vostro sostegno al Giappone con questo braccialetto”, queste le parole con cui Lady Gaga ha esortato i suoi fan tramite Twitter: l’intero ricavato delle vendite verrà devoluto in favore delle operazioni di soccorso alla popolazione del Giappone.

Rispondi