Dopo il rogo della cattedrale di Notre-Dame de Paris, moltissimi artisti si sono mobilitati per la sua ricostruzione.

Uno dei primi è stato Riccardo Cocciante, autore delle musiche del musical Notre Dame de Paris, tratto dall’omonimo romanzo di Victor Hugo, che negli anni ha totalizzato più di 4 milioni di spettatori: “La cattedrale Notre-Dame de Paris ha un valore storico inestimabile, un patrimonio universale da oltre 800 anni, sopravvissuto a rivoluzioni e guerre. È stato difficile credere a quello che stavo vedendo… immagini completamente surreali! Per me Notre-Dame de Paris ha un valore doppiamente inestimabile. Grazie a Victor Hugo, a questa storia che vive nelle sue pietre, ho avuto il privilegio di darle una voce, iniziando una seconda carriera come compositore di opere popolari. Con la produzione stiamo decidendo come dare il nostro dovuto contributo alla Fondazione della Cattedrale. Oggi, in un mondo più che diviso, intorno a questa tragedia si è visto il miracolo dell’unificazione del mondo intero, al di là dei non credenti, delle religioni, delle opinioni. Impariamo da Notre-Dame de Paris che è rimasto in piedi. Notre-Dame de Paris vuole e continuerà a incantare”.

Oltre alle personalità che hanno espresso solidarietà e vicinanza, come Barack Obama ed Emmanuel Macron, anche molti artisti si sono spesi in parole di cordoglio, come Dua Lipa che ha scritto: “Così tanta storia che collassa davanti ai nostri occhi. Il mio cuore è a pezzi per Notre-Dame and Paris”. Il cantante dei Blink 182 Mark Hoppus ha twittato della sua vicinanza a Parigi, mentre il frontman dei Franz Ferdinand Alex Kapranos ha detto che non poteva credere a quanto stava succedento.

Jesse Hughes, la cui band Eagles Of Death Metal fu colpita dall’attentato del Bataclan del 2015, su Instagram ha porto le sue condoglianze: “Come chiunque abbia acceso la televisione questa mattinata, ho appreso della terribile notizia che il nostro amato simbolo di Parigi è in fiamme!!! La mia reazione istintiva è stata quella di prendere un volo e tornare a Parigi… Mi sento disperato… Chiedo a tutti quelli che mi stanno leggendo di pregare il Signore… Pregare per la mia amata Parigi, per l’amato popolo della Francia, per i nostri fratelli e le nostre sorelle cattoliche, pregare per la tregua da queste calamità… Pregare per i pompieri e per gli uomini e le donne della polizia, pregare per il sindaco di Parigi Anne Hidalgo, che possa avere la forza per guidare la popolazione di Parigi in questo momento. Se c’è qualcosa che possa fare personalmente, la farò senza esitazione”. Anche Camilla Cabello, Cher, Amanda Palmer e i Garbage si sono uniti al cordoglio generale.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.