Una di quelle occasioni imperdibili, che ti fanno rimpiangere di essere nato in Italia invece che dall’altra parte dell’Atlantico. Ieri sera i Green Day si sono esibiti in un live esclusivo per appena 300 fortunati fan agli Webster Hall Studios di New York. La notizia è stata data Mercoledì mattina, i biglietti sono letteralmente evaporati nel giro di pochissimi minuti, per riuscire a partecipare a questo show esclusivo.

56079716
Green Day | © Dave Hogan/Getty Images
Anticipazione della festa di Halloween, i componenti della band si sono presentati vestiti per l’occasione, con un Billie Joe Armstrong vestito da Jack Skellington (il protagonista del film “The Night Before Christmas” di Tim Burton, ndr), i Green Day hanno suonato per 40 minuti vari brani dei loro precedenti album, tra cui la storica “Basket Case”. Uno show di due ore che ha dato spazio anche a cover come “Blue Moon of Kentucky” di Elvis Persley e “Hybrid Moments” dei Misfit, ma la vera particolarità è che i Green Day hanno cantato per la prima volta in anteprima le canzoni del nuovo album. Il cd, in realtà, non è ancora pronto, non sappiamo quando uscirà, quello che hanno presentato ieri sera è materiale su cui i ragazzi stanno lavorando in studio in questo periodo. Il suono dei nuovi pezzi, ancora però in fase di rifinitura, sembra essere in linea con i precedenti album “American Idiot” e “21st Century Breakdown” con una forte componente di chitarre che picchiano duro. L’impegno politico della band, rispetto a questi album che vi abbiamo citato, sembra essere momentaneamente messo da parte, sembrano esserne dimostrazione alcuni titoli dei nuovi brani come “Wow, that’s loud” e “Make out party”. O almeno questo è il parere che dà a riguardo la rivista Rolling Stone, riserviamo comunque il beneficio del dubbio fino all’ascolto dell’album quando uscirà. Lo spettacolo si è infine concluso con la cover di “Monster Mash”, che i Green Day hanno cantato con due coriste di eccezione quali Rebecca Naomi Jones e Alysha Umphree, che fanno parte del cast della produzione di Broadway del musical di “American Idiot”. Terremo gli occhi aperti in attesa di buone nuove su questo album che è ancora un mistero, ma ha tutte le premesse per essere un altro grande successo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.