Conrad Murray potrebbe vedere revocata la sua licenza per l’esercizio della professione medica in California per tutto il periodo in cui sarà sottoposto a processo per l’omicidio colposo di Michael Jackson. Come riportato da BBC news, il procuratore generale della California, Edmund Brown, ieri (23 Marzo) ha passato agli atti una petizione contro il medico, accusandolo “di scarso giudizio professionale e di aver messo a repentaglio la vita di un paziente“.
Murray potrebbe essere condannato a quattro anni di prigione se giudicato colpevole di omicidio colposo per la somministrazione di Propofol a Michael Jackson prima della morte: il medico si è però dichiarato innocente. Al momento Murray è abilitato ad esercitare la professione medica negli stati del Nevada, della California e del Texas.

Rispondi