Conrad Murray, medico personale di Michael Jackson e indagato per la sua morte “è pronto a consegnarsi nelle mani delle autorità” qualora i pubblici ministeri presentino contro di lui l’accusa di omicidio colposo. A dichiararlo è Ed Chernoff, l’avvocato di Murray, in un’intervista al Los Angeles Times.



Come si ricorderà il medico è accusato di aver somministrato al cantante, sotto sua richiesta, una dose eccessiva di un forte calmante, il Propofol, per aiutarlo a dormire.
Nei giorni scorsi Murray è stato trasferito dalla sua casa di Houston nel Texas a Los Angeles, il che ha fatto nascere la voce, ancora non confermata, secondo cui le autorità potrebbero a breve presentare l’accusa di omicidio colposo contro di lui.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.