Jimi Hendrix
Jimi Hendrix
Jimi Hendrix fu ucciso da Michael Jeffery, suo manager all’epoca della morte. A rivelarlo è James “Tappy” Wright, roadie di Hendrix ai tempi, in un libro di prossima pubblicazione che si intitolerà “Rock Roadie“. Secondo Wright, Jimi Hendrix sarebbe stato imbottito di pillole e successivamente gli sarebbe stato infilato in gola un enorme quantitativo di vino. Wright sostiene che tale confessione gli fu fatta nel 1971, un anno dopo la morte di Hendrix, direttamente da Jefferymort. Il motivo dell’omicidio, se ciò fosse vero, sarebbe legato al fatto che il contratto di Jimi Hendrix stava per scadere ed il chitarrista non aveva intenzione di rinnovarlo, Jeffery assicurò la vita del chitarrista, mettendo se stesso come beneficiario,  per un controvalore di 2 milioni di dollari, Beneficiario: Jeffery. Non sapremo mai se questa è la verità sulla misteriosa morte di quello che forse è il più grande chitarrista rock di tutti i tempi, Jeffrey morì due anni dopo di Jimi Hendrix, quindi il caso resterà ancora una volta avvolto ne mistero.

Rispondi