La musica ha tributato ieri sera uno speciale omaggio al cinese  Liu Xiaobo, cui è stato assegnato a Oslo il Premio Nobel per la Pace 2010 “per la sua lunga e non violenta lotta per i diritti umani  in Cina”.

Il Nobel Peace Prize Concert, tradizionale concerto annuale di musica contemporanea, quest’anno ha raccolto artisti prestigiosi, uniti per diffondere il messaggio di pace e celebrare l’attivista cinese Liu Xiaobo, che non è intervenuto alla cerimonia di premiazione perchè detenuto nel suo paese.

Critico letterario, scrittore  e docente, Liu Xiaobo, è stato arrestato nel 2008 per l’adesione al movimento “Charta 08”, dal nome del manifesto che ha avuto tra i primi firmatari proprio il dissidente Liu Xiaobo e  con cui, oltre trecento intellettuali, hanno chiesto riforme politiche per fare della superpotenza cinese un paese democratico in cui sia garantito il rispetto dei diritti umani: non a caso il documento, venne presentato  il 10 Dicembre 2008, proprio nel giorno dell’anniversario della Dichiarazione Universale dei diritti umani.

Il concerto, presentato dagli attori americani Anne Hathaway e Denzel Washington, si è tenuto all’Oslo Spektrum e ha visto la partecipazione di artisti di tutto il mondo:  dal cantante indiano A.R. Rahman, ai Jamiroquai che hanno eseguito “Lifeline” il nuovo singolo assieme ad altri due brani, da  India.Arie a  Herbie Hancock, Florence + The Machine, Sivert Høyem.

Rispondi