E’ uscito l’8 Maggio “L’ultimo romantico“, il nuovo album di inediti di Mario Venuti. Il disco, anticipato dal brano “Quello che ci manca“, segna il ritorno sulle scene discografiche del cantautore siciliano dopo “Recidivo“, suo settimo lavoro solista pubblicato nell’Ottobre del 2009 e dopo l’esperienza teatrale con il musical “Jesus Christ Superstar“. “L’ulitmo romantico” contiene 12 brani inediti scritti da Mario Venuti, 10 dei quali scritti a quattro mani con Kaballà che già aveva partecipato alla scrittura di molti pezzi del precedente lavoro del cantautore.

Da Venerdì 22 Giugno sarà in rotazione radiofonica il secondo singolo estratto dall’album, il brano ha come titolo “Fammi il Piacere“, a tal proposito il cantante così introduce il singolo:

Inutile negare che “Fammi il Piacere” è figlia dell’era del bunga-bunga e di tutto quello stuolo di ragazze col tacco 12 che vogliono farsi strada a tutti i costi nella vita. È davvero tramontata l’era della donna oggetto? Così, dall’oggi al domani? Mi piacerebbe crederlo…

Mario Venuti | © Monica Silva

L’ultimo romantico” (Musica & Suoni-Microclima/Sony Music) è disponibile nei negozi tradizionali e digital store dai primi di Maggio. Venuti, produttore artistico del disco insieme a Roberto Vernett, con questo nuovo progetto ha voluto porre al centro del suo racconto il significato assunto dal termine “romantico in un’epoca, la nostra, in cui è diventato “sinonimo di sentimentale. Stucchevole quanto le scritte dei Baci Perugina!” – come racconta lo stesso cantautore nella prefazione del disco.

Dopo un’esperienza durata ben dieci anni con i Denovo, debutta nei primi anni del 1990 la carriera solista di Mario Venuti. Il primo singoolo a portarlo al successo è “Un po’ di febbre“, del 1994. Nel 1996 firma insieme a Carmen Consoli “Amore di plastica” e “La semplicità“, due brani inclusi nello strepitoso album d’esordio della cantante catanese. Proprio l’incontro con la Cantantessa lancerà il cantautore al grande pubblico anche grazie al successo di “Mai come ieri“, brano duettato dai due artisti. Nel 2004 Venuti il debutto sul palco dell’Ariston di Sanremo con il brano “Crudele” per il quale riceve il Premio della Critica.

Fammi il piacere

Fammi il piacere
Prova a mettere da un’altra parte il tuo bel sedere
Fammi il piacere
Forse è meglio che ritorni a fare l’antico mestiere

Le madri insegnano a fare tesoro
Di quel che la natura dà
Non si nega oramai a nessuna
Un’ora di celebrità
Il mito del moderno feconda la realtà
Che partorisce mostri
Funambole del porno lasciate in libertà
Divennero ministri

Trattative avanzate al ritmo del sole
Sui tacchi se ne sta l’Italia
Che traballa sempre ma non cade mai…

I padri pensano che è tempo perso
Andare all’università
Non importa oramai a nessuno
Se hai delle qualità
La forza del denaro, legge delle leggi
Dio dei nostri giorni
Notabili d’assalto in odor di santità
Agili ambidestri

Fammi il piacere
È il momento di occuparci un po’ di cose più serie

Video Mario Venuti “Fammi Il Piacere”

 

 

1 commento

  1. Piccolo errore nel testo dell’articolo :
    Mario Venuti esordisce da cantante “single” dopo la fortunata e meritata carriera con i Denovo con l’album UN PO DI FEBBRE, ma il singolo è F O R T U N A, che ebbe all’epoca milioni di passaggi radiofonici. Ve lo dice uno che ascolta i Denovo dai loro primi album NIENTE INSETTI SU WILMA ed UNICANISAI. Comunque apprezzo l’articolo. GRANDI DENOVO. Viva Luca Madonia, viva Tony Carbone, viva Gabriele Madonia. Grazie pet avere letto il mio modesto contributo. Marcello

Rispondi