Michael iniziò la carriera musicale fin da piccolissimo, ufficiosamente a 5 anni ed ufficialmente a 10, insieme a ai fratelli Jackie, Jermaine, Tito, Marlon nei Jackson 5 (Jackson Five) che cambiarono successivamente il loro nome in The Jackson. Già con questa prima esperienza ottenne il primo posto nella Billboard con il brano “I Want You Back” che addirittura superò in classifica “Let It Be” dei Beatles. Con i Jackson Five getterano le basi per quella che sarebe divenuta la futura dance, miscelando il vecchio R&B ad alcuni elementi tipici dei bianchi.

Esordisce da solista nel 1979 con l’album “Off the Wall“, che vede la partecipazione in veste di autori di alcuni testi di Rod Temperton, Stevie Wonder, e Paul McCartney, con cui ha venduto oltre 20 milioni di copie ed ottenuto ovunque e più volte il disco di platino. L’album d’esordio è stato indicato da VH1 come il trentaseiesimo album più importante di tutti i tempi, da Rolling Stone fu inserito nella posizione numero 68 tra i 500 migliori album, infine compare nella posizione numero 80 nella Definitive 200 della Rock and Roll Hall of Fame.
Il primo singolo tratto dall’album è “Don’t Stop ‘Til You Get Enough“, un brano che ottenne subito un enorme successo ed aprì le porte alla carriera di Michael Jackson, ottenne la posizione numero uno sulla U.S. Billboard Hot 100 nell’ottobre 1979 grazie alla vendita di oltre 1 milione di copie  ottenendo il primo il disco di platino da solista. Ottenne inoltre nel 1980 due premi: il Grammy Award per la miglior performance R&B maschile e American Music Award per il singolo Soul/R&B preferito. Nel video di “Don’t Stop ‘Til You Get Enough”, diretto da Nick Saxton, compare Michael Jackson vestito in smoking che si muove e balla su uno sfondo di luci da discoteca, il tutto con un certo distacco che sta quasi ad indicare il passaggio del Re del Pop dalla musica disco alla musica pop.


Per questa prima parte è tutto, presto le altre parti con i grandi successi di Michael Jackson.

1 commento

Rispondi