Il sito della Bbc ha appena reso noto che i sette medici che hanno curato Michael Jackson negli anni precedenti all’arrivo di Conrad Murray nella vita del King Of Pop non dovranno affrunatre accuse penali. Solo uno dei sette medici è stato deferito alla commissione medica dello Stato della California per avere prescritto al cantante dei farmaci sotto falso nome.
L’interrogatorio per i medici è stato condotto  dagli investigatori dello Stato della California, incaricati dalla polizia di Los Angeles di verificare come i medici avevano prescritto i farmaci.
Conrad Murray rimane dunque l’unico indagato per la morte di Jackson avvenuta il 25 Giugno 2009 per una dose letale di propofol.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.