Pino Daniele alle prese con il reprise di “Tutta n’ata Storia – Live in Napoli” i cui prodromi si sono apprezzati lo scorso anno per sei concerti tutti sold-out, sei serate “sei” al Palapartenope di Napoli con ospiti illustri e una buona dose di divertimento. L’annuncio arriva a Gennaio scorso durante la conferenza stampa tenutasi alla Casa del Cinema di Roma, un unico concerto in Piazza del Plebiscito a Napoli previsto per il 12 Luglio di quest’anno, spostato poi per ragioni logistiche al Palapartenope di Napoli il prossimo 28 e 29 Dicembre. Al momento in calendario sono previste solo queste due serate ma non è esclusa la possibilità che possano raddoppiare o, perchè no, triplicare a seconda della richiesta del pubblico.

Pino Daniele - © Giuseppe Cacace/Getty Images
Pino Daniele – © Giuseppe Cacace/Getty Images

La musica prima di tutto. Così come fu per lo scorso anno, ad accompagnare Pino Daniele sul palco ci sarà il supergruppo formato da Tullio De Piscopo (batteria e percussioni), James Senese (sax e cori), Tony Esposito (percussioni), Rino Zurzolo (contrabbasso) e Joe Amoruso (tastiere) senza dimenticare i suoi collaboratori che lo accompagnano durante il tour che prosegue senza sosta a poco più di un anno dall’uscite de “La Grande Madre” (2012). E, ancora, un ricco cast lo accompagnerà sul palco dagli Osanna agli Almamegretta con Raiz, inclusi Eugenio Bennato, Nccp, Teresa De Sio e Lina Sastri. Ma non è finita qui.

Durante un’intervista rilasciata alla testata “Il Mattino” a cura del giornalista Federico Vacalebre, il masclazone latino ha avuto modo di esternare alcuni progetti ancora in cantiere. Durante il mese di Luglio di quest’anno un concerto memorabile al Foro Italico di Roma ha visto Pino Daniele e la sua band (insieme a Tullio De Piscopo e Rino Zurzolo) esibirsi con l’orchestra Roma Sinfonietta (la stessa è stata ospite sul palco di Bruce Springsteen lo scorso 11 Luglio in occasione dell’esibizione al ROCK in ROMA, ndr) con un organico di 50 elementi. “Mi piacerebbe fare un bis ma è meglio aspettare il 2014” ha dichiarato il bluesman partenopeo. In attesa di aggiornamenti.

Rispondi