Su queste pagine, per la rubrica “The Passenger – La musica nuova passa da qui”, ci eravamo già occupati dei Roommates, formazione ligure di southern rock al suo esordio discografico con l’album “Fake“.

Ora la band, composta da Davide Brezzo (chitarra e voce), Danilo Bergamo (chitarra e voce), Marco Quattrocorde (basso e voce) e Alessio Spallarossa (batteria), dopo un 2019 caratterizzato dal progetto su YouTube chiamato “Room120”, un insieme di riarrangiamenti condensati in 120 secondi e da una partnership con numerose aziende italiane, ha ormai completato le registrazioni presso il Frequenze Studio di Monza, sotto la sapiente guida di Pietro Foresti, del suo secondo album dal titolo “Roots“, che uscirà il prossimo 8 maggio per l’etichetta Vrec Music Label.

Il disco, un concept album dedicato ai vizi capitali ispirato alla Divina Commedia, è anticipato dal singolo “Pride“, supportato da un videoclip prodotto da Project Media Service con protagonista l’attrice Alessandra Barboni, è disponibile in tutti gli store digitali e piattaforme streaming. Riguardo al pezzo, i Roommates lo descrive così: “L’orgoglio, l’ultimo dei peccati, vetta della dannazione, è l‘illusione di essere meglio di tutto e tutti, la Superbia che fa levare il capo più alto degli altri e fa credere di poterlo fare in ogni contesto. Il parallelo è un omaggio alla “nostra” Superba: Genova, la nostra città, una dama ammantata di bianco e rosso che durante la sua storia ha dominato i mari, terrorizzato le genti e sottomesso popoli. Lei che si è macchiata del peccato di Lucifero, e che per secoli è stata cuore pulsante di modernità e contraddizioni.  Ancora oggi noi, 4 poveri diavoli, dobbiamo tanto, forse tutto, alla bellissima Genova”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.