Dopo l’accorato appello alle star italiane che ha visto rispondere artisti da tutta Italia, anche il mondo radiofonico italiano si mobilita in favore dei terremotati dell’Emilia e si unisce in una iniziativa benefica dal titolo Radio Loves Emilia.

Radio 105, Radio 101, Radio Bruno, Radio Capital, Radio Deejay, Radio Italia, Radio Kiss Kiss, Radio Monte Carlo, RDS, RTL 102.5 e Virgin Radio trasmetteranno infatti, a reti unificate, l’intera radiocronaca del concerto che si terrà il 22 settembre al Campovolo di Reggio Emilia (concerto che avrà inizio alle ore 20.00 con apertura delle porte alle ore 9.00).

Il mondo radiofonico italiano, attraverso quindi l’unione di intenti di 11 tra i maggiori network radiofonici italiani, ha deciso di dare il massimo supporto alla manifestazione, trasmettendola nella sua interezza, visto anche l’ampio successo di vendita dei biglietti che hanno ormai raggiunto i 65.000 tagliandi venduti.

Attraverso queste emittenti sarà possibile quindi ascoltare tutte le star che hanno deciso di partecipare alla lodevole iniziative e di raccontare tutto quello che succede sopra e al di fuori del palco, alternando la musica live alle parole dal backstage dei 14 big della musica italiana che hanno deciso di dare il loro sostegno alla popolazione emiliana colpita dal terremoto con “Italia Loves Emilia“.

Italia Loves Emilia 20FJ8604 Foto di Alessio Pizzicannella web
Cast Italia Loves Emilia | © Alessio Pizzicannella

Ai microfoni, quindi, si susseguiranno Biagio Antonacci, Giorgia, Elisa, Claudio Baglioni, Tiziano Ferro, Fiorella Mannoia, Jovanotti, Ligabue, i Litfiba, Laura Pausini, i Negramaro, i Nomadi, Renato Zero e Zucchero, grandissimi artisti a cui è dato il compito di scaldare l’anima e il cuore dei partecipanti alla dimostrazione e che hanno deciso di dimostrare la loro solidarietà alle popolazioni terremotate con questa manifestazione, pensate per aiutare la raccolta dei fondi per la ricostruzione.

I costi della kermesse saranno sostenuti da alcune importanti realtà dell’industria privata italiana mentre l’obiettivo cardine della manifestazione è la ricostruzione di una o più scuole lesionate o rese inagibili dal terremoto. L’utilizzo dei fondi, così come tutte le spese sostenute, saranno rigidamente controllati e revisionati da un apposito ente e documentati in tempo reale sul sito ufficiale www.italialovesemilia.it.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.