il membro degli Slipknot Shawn “The Clown” Crahan ha rivelato in un’intervista a NME gli ambiziosi piani della band per il futuro che potrebbero comprendere un nuovo disco (addirittura doppio) e un nuovo tour mondiale.

Nonostante il frontman Corey Taylor abbia affermato che la band sia ferma al momento, Crahan ha detto che la band ha un sacco di materiale nuovo su cui lavorare. Queste le sue parole: “Vi dirò, abbiamo deciso di fare le cose in maniera diversa questa volta. La nostra etichetta è stata venduta e comprata, le persone che erano solite darmi consigli sono andate via ma noi siamo ancora qui. Non aspetteremo certo che Corey Taylor ci dica che lui è pronto, nessuno mi aspetta per finire un film, la stessa cosa succede con qualunque altro membro che vuole andare in tour con qualcun altro. Ogni tre o quattro mesi ci riuniamo e scriviamo musica per 30 giorni consecutivi. Attualmente abbiamo 27 idee su cui lavorare e almeno sette o otto sono canzoni vere e proprie. Non sono ancora canzoni complete, però. Come artisti ci siamo imposti di ritrovarci ogni tre o quattro mesi per metterci sotto con la nostra musica. Stiamo cercando di creare quanta più arte possibile. Un buon numero di noi si incontrerà questo settembre per cominciare a lavorare su questi 27 frammenti musicale e cercare di creare qualcosa. Il nostro obiettivo è arrivare a un punto in cui possiamo pensare a pubblicare un doppio disco. Come ci arriveremo, non ne ho idea. È un obiettivo quasi impossibile da raggiungere perchè significa avere tantissima musica e dover fare delle scelte. Ma mi piacerebbe fare un disco e mi piacerebbe fosse un concept album. Ho parlato a Corey e Jim e siamo concordi sul fatto che non dobbiamo farlo per forza altrimenti la cosa suonerebbe artificiosa. Deve essere fatto bene e deve funzionare secondo tutti noi.” 

Crahan ha anche detto che vuole che il nuovo disco sia il loro miglior album perchè per lui ha un significato particolare: “Il nuovo disco per me è molto importante perchè è il sesto album. Il numero sei, al di là del fatto che sia il mio numero personale negli Slipknot, è biblico, lo trovi nei computer, nella matematica, ovunque. Il numero sei è molto importante.”

Crahan ha poi parlato dei piani della band per il prossimo tour: “È una cosa bellissima quando pensi “merda, abbiamo sei album e dobbiamo fare una setlist”. Dobbiamo anche organizzarci per tempo, ma è difficile perchè a noi interessa solo salire sul palco e scatenare la gente. È poco credibile l’idea per noi di un set un po’ più ristretto a meno che non ci sia un cambio di scenografie e di costumi e qualche intermezzo acustico. Ne abbiamo parlato tra di noi e abbiamo discusso l’idea di fare un piccolo tour nei clubs. Ci piacerebbe anche tornare alle nostre origini, a quella epifania da dove tutto è cominciato.”

Rispondi