News

Pubblicato il luglio 12th, 2017 | da Carmen Pierri

0

Pomigliano Jazz in Campania, XXII edizione con Gregory Porter, Enrico Rava e tanti altri

Il Pomigliano Jazz in Campania giunge alla sua ventiduesima edizione e dal 27 Luglio al 6 Agosto diventa festival itinerante, portando in giro per la provincia di Napoli non solo nomi di grande rilievo del panorama musicale internazionale, occupandosi di valorizzare il territorio e le bellezze della natura campana.

Nata nel 1996 nel comune di Pomigliano d’Arco, la rassegna musicale tra le più famose d’Italia ogni anno affida un arduo compito ad un musicista di caratura internazionale delegando l’organizzazione di alcuni concerti speciali in forma unica per il Pomigliano Jazz in Campania. Ad occuparsi per l’edizione 2017 di portare a compimento l’impresa è il dj, compositore e producer Matthew Herbert, il quale sarà protagonista di 3 live: il 27 luglio ai conetti vulcanici di Pollena Trocchia in trio con Enrico Rava e Giovanni Guidi, il 30 Luglio a Pomigliano con lOrchestra Napoletana di Jazz – ensemble diretto da Mario Raja e il 29 Luglio un evento unico con dj-set, campionamenti e incursioni nel suo complesso pensiero musicale.

Gli appuntamenti di certo non finiscono qui, il 2 Agosto alle basiliche Paleocristiane di Cimitile ci sarà Robert Glasper Experiment accompagnato da Mark Colenburg, Casey Benjamin, Burnuss Traviss e Mike Severson per l’unica data campana dedicata all’ultimo progetto discografico “ArtScience”.

Il 3 Agosto sarà di scena Gregory Porter: il cantante che ha saputo diffondere il jazz anche nell’ambiente pop si esibirà in esclusiva nella suggestiva cornice dell’Anfiteatro Romano di Avella. Per finire in bellezza, il 6 agosto, come di consueto, ci sarà lo spettacolo al tramonto sui crateri del Vesuvio, per vivere non solo un’esperienza suggestiva di empatia musicale, ma ritrovarsi tra le bellezze naturali più straordinarie del nostro territorio e non solo. Per l’edizione 2017 del Pomigliano Jazz in Campania sarà il turno di Paolo Fresu e Daniele Di Bonaventura, saranno loro i protagonisti dell’ultima serata del festival. Da piccola a grande realtà il Pomigliano Jazz in Campania, nato nel 1996, è riuscito ad abbracciare un intero territorio, diventando festival itinerante ospite delle bellezze archeologiche e naturali della provincia di Napoli.

Gli appuntamenti del 2017 sono davvero tanti, il Pomigliano Jazz in Campania ha un programma vasto che prevede attività di avvicinamento al territorio, all’enogastronomia, alla musica e alla cultura anche per i più piccoli. Per scoprire l’intero programma vi basta consultare il sito ufficiale www.pomiglianojazz.com.

Tags: , , , , , ,


Informazioni sull'Autore

Lo studio del pianoforte avvicina il suo cuore alla musica in tenera età facendole sviluppare presto una passione per tutta la musica esistente. Appassionata di musica strumentale è una biologa prestata alla critica musicale. Amante dell'indierock, la sua unica certezza i Radiohead. La musica, l'evoluzione e i numeri la sue passioni.



Rispondi

Torna in alto ↑