Dopo 14 anni di assenza dalle scene musicali i Tears For Fears tornano con un nuovo album di inediti. il celebre gruppo darà alle stampe il disco nel prossimo autunno.

I dettagli su questo nuovo lavoro discografico di Roland Orzabal e Curt Smith sono pochissimi e si resta dunque in attesa di un annuncio ufficiale da parte della band: l’ultimo disco ufficiale di canzoni originali della band risale al 2004 quando i due musicisti pubblicarono “Everybody Loves a Happy Ending”, mentre nel 2017 era stato pubblicata la raccolta “Rule The World: The Greatest Hits.

L’attesa di una comunicazione ufficiale sulle novità discografiche è stata però interrotta da una comunicazione ufficiale meno lieta: i Tears For Fears si sono visti obbligati a rimandare il loro imminente tour già sold out a causa di impreviste ragioni di salute e sotto ordine del medico. Il tour, che avrebbe dovuto partire ad aprile, è stato riprogrammato per l’inizio del 2019: per questo motivo l’unica data italiana, prevista per il 23 maggio al Mediolanum Forum di Assago, è stata spostata al 23 febbraio 2019.

L’annuncio è stato dato dal promoter D’Alessandro e Galli che ha aveva organizzato la data prevista per il 23 maggio a Milano: “I Tears For Fears si scusano con i loro fan e sono estremamente dispiaciuti per ogni inconveniente creato. Non vedono l’ora di mettersi al lavoro per completare il materiale per il loro primo nuovo album in quattordici anni, con la speranza di pubblicarlo questo autunno”.

La nota prosegue spiegando come saranno gestiti i biglietti per la data ricalendarizzata: “La D’Alessandro e Galli, spiacente dell’accaduto, informa che i biglietti gia’ acquistati resteranno validi per la nuova data del 23 febbraio 2019 sempre al MediolanumForum Assago – Milano. Chi volesse invece richiedere il rimborso, potra’ farlo entro e non oltre lunedi’ 11 Giugno 2018 presso le prevendite di acquisto. Oltre tale data non potranno essere concessi rimborsi”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.