Il  video dei The Killers per il nuovo singolo estratto dall’album “Battle Born sarà girato dal regista statunitense Tim Burton.
Girano voci che l’attrice Winona Ryder sarà parte del cast, e che il video sarà girato (o sta per essere girato proprio in questi giorni) a Blackpool,  località balneare dove la band di Las Vegas è stata avvistata mentre assisteva all’ultimo episodio di 007 Skyfall.
La titolare  della sala cinematografica dove sono stati sorpresi i The Killers ha detto di aver incontrato dei ragazzi davvero molto disponibili con i fan e con tutti coloro i quali avevano voglia di farsi firmare un autografo o scattare una foto. Tim Burton non è nuovo alle collaborazioni con i The Killers, infatti ha girato anche il video di “Bones” (tra i video più belli degli ultimi 10 anni), brano estratto da Sam’s Town, durante le riprese con il film Sweeney Todd.

Brandon Flowers - The Killers
Brandon Flowers – The Killers | © Gareth Cattermole/Getty Images

I The Killers sono in giro con il tour promozionale di “Battle Born” e nei giorni scorsi, vittime di un incidente di percorso hanno dovuto interrompere il concerto di Manchester per dei problemi alla voce di Brandon. Ovviamente le date sono già state riprogrammate per il prossimo inverno, ma subito dopo l’inconveniente, sulla pagina Facebook della band è apparso un annuncio di scuse, nel quale sono stati citati nientepopodimenoche i The Smiths:

Manchester, abbiamo cominciato qualcosa che non potevamo portare a termine e siamo davvero molto dispiaciuti. Chiedendo a tutti voi scusa, vi promettiamo di ritornare al più presto e di riprogrammare le date che abbiamo saltato. Love K

Beh, oltre ad avere dei bei gusti sappiamo che Brandon Flowers e compagni sono dei tipi davvero molto educati e politically correct, dunque sono subito corsi ai ripari per questa piccola digressione incresciosa. Durante il concerto all’O2 Arena di Londra sabato sera, i The Killers si sono esibiti in una versione particolare di “With or Without You” degli U2, e rassicurando tutti i loro fan riguardo le condizioni di salute del loro eclettico frontman si dicono fiduciosi e con le dita incrociate per la continuazione del tour mondiale.
Brandon noi ti vogliamo bene e ti auguriamo tutto il bene del mondo, guarisci in fretta ma lascia stare Bono, che quello poi s’arrabbia. Nonostante tutto però la performance del famosissimo brano degli U2 non è poi così malvagia, o magari lasciamo a voi la scelta proponendovi il video della performance.

Rispondi