News Afterhours - Padania

Pubblicato il dicembre 5th, 2012 | da Greta C

0

Afterhours “Padania”: disco italiano del 2012 per Musica e Dischi

Momento di bilanci e classifiche per tutti, di qualsiasi argomento si parli. Passando dall’indie, al jazz, toccando il rock e il pop, dicembre è il mese in cui si fa un bilancio, in questo caso musicale, dei dischi usciti nel 2012. Gli Afterhours sono un orgoglio per il nostro paese e ormai una stabile realtà; proprio ieri abbiamo parlato della conferenza stampa delle Targhe Tenco dove MelodicaMente era presente e dove c’era anche una piccola rappresentanza degli Afterhours che hanno vinto una delle tanto amate Targhe grazie a “Padania“. Proprio l’ultimo disco uscito della band di Manuel Agnelli e soci ci sta ritagliando diverse soddisfazioni. Dopo aver conquistato la Targa Tenco, “Padania” è stato nominato anche come disco italiano dell’anno secondo il Premio della Critica di Musica e Dischi. Come si legge dal comunicato apparso sul sito internet ufficiale della rivista, Musica e Dischi ha voluto premiare uno dei dischi senza dubbio migliori dell’anno. Indipendentemente dall’amore musicale che si può provare (o meno) verso gli Afterhours, la band è l’esempio lampante di quanto il nostro paese di buono può fare, sempre tenendo come principio chiave quello della lealtà e della voglia di superare confini e barriere.

Afterhours - Padania

Afterhours – Padania – Artwork

“Quali sono stati i dischi più belli del 2012?” I giornalisti che hanno votato per il tradizionale Premio della Critica di Musica e Dischi hanno così votato:

  • Album italiano dell’anno (Categoria Pop/Rock): Afterhours – “Padania”
  • Album internazionale dell’anno (Categoria Pop/Rock): Bob Dylan – “Tempest”
  • Album italiano dell’anno (Categoria Jazz): Franco D’Andrea – “Traditions and clusers”
  • Album internazionale dell’anno (Categoria Jazz): John Surman – “Saltash Bells”
  • Classica Vocale: “Donizetti: Lucrezia Borgia” diretto da Marco Guidarini
  • Classica strumentale: “Concerto per pianoforte e orchestra, la follia di Orlando e Partita di Detrassi”, diretto da Arturo Tamayo
  • Classica strumentale disco: “Chopin: 24 preludi op.28, 4 mazurke op. 30, notturni op. 27 n.1 e 2, scherzo op. 31.n.2” suonati al pianoforte da Maurizio Pollini

Se desiderate approfondire i voti dei giornalisti nonché tutta la classifica completa, dovrete comprare il numero di Dicembre (versione online) di “Musica e Dischi” dedicato proprio ai Premi della Critica. Ricordiamo che “Musica e Dischi” è la più importante e longeva rivista musicale specializzata in italia. Con pubblicazione a cadenza mensile, la rivista vanta una storia che iniziò nel 1945 a Milano. Dopo i primi anni dedicati solo alla musica classica, nella seconda metà del secolo scorso, la rivista si aprì a numerosi generi musicali toccando anche il jazz e musica leggera. Punto di riferimento per tutti i lavoratori del settore, dal marzo 2010 la rivista si trova solo ed esclusivamente online, acquistabile sul sito della ufficiale.

Concludiamo proponendovi il trailer di “Cosimo e Nicole”, pellicola che vanta la partecipazione speciale degli Afterhours.

Tags: , , , , , , , , , , , , , , ,


Informazioni sull'Autore



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi