News happy-mistake-raphael-gualazzi-700x315

Pubblicato il marzo 20th, 2013 | da Carmen Pierri

0

Raphael Gualazzi e il tour internazionale di Happy Mistake

La raffinatezza con cui Raphael Gualazzi si è sempre presentato alla discografia e al pubblico che lo segue live è strettamente legata al genere musicale di cui si occupa. Seppur poco apprezzato o quantomeno poco coltivato in terra nostrana, il jazz del giovane musicista è rivisitato in una chiave moderna che lo rende estremamente accessibile e immediato, adatto a stare in classifica anche con prodotti musicali pop. Lo scorso 14 Febbraio è uscito Happy Mistake, terza esperienza discografica per Raphael, il quale riesce ancora una volta a mettere insieme vari generi di diversa impronta melodica per darci un disco dalla tessitura interessante e dal carattere internazionale. Più volte si fa riferimento a questa peculiarità riguardo la musica di Gualazzi: internazionale talvolta è sintomo di interessante, di “complicato” e di poco accessibile, ma questo non è certo il caso del nostro cantautore pianista, perché se più volte è stato collocato in un panorama discografico internazionale deve il merito alla sua ambizione. Orizzonti allargati per quanto riguarda il futuro del cantautore che per la promozione di Happy Mistake si spinge con una data live a Parigi il prossimo 28 marzo al Café de la Danse. Parigi è una città al quale Gualazzi è molto legato probabilmente per una questione culturale, o semplicemente perché il suo animo romantico e la sua musica si sentono più a loro agio nella capitale del romanticismo.

Raphael Gualazzi - "Happy mistake" - Artwork

Raphael Gualazzi – “Happy mistake” – Artwork

Una “felice coincidenza” accompagna tutto l’album e gli impegni del pianista, che ancora una volta, dopo l’esperienza sanremese, è pronto ad entrare nelle classifiche nazionali ed internazionali per aggiudicarsi le prime posizioni e per diffondere un genere così sconosciuto, ma così apprezzato oltreoceano. Raphael Gualazzi ha mosso i primi passi nel mondo della musica cominciando con lo studio del pianoforte al conservatorio per poi continuare a coltivare svariati generi musicali, fino ad arrivare al successo internazionale in pochi anni. Dalla musica classica al blues, jazz e country, in futuro che altro avrà da farci ascoltare?

Raphael Gualazzi – Happy Mistake Tour:
28 Marzo 2013 Café de la Danse Parigi (Francia)
06 aprile 2013  Teatro La Fenice – Senigallia
08 aprile 2013 Teatro Arcimboldi – Milano
20 aprile 2013  Teatro Regio – Torino
21 aprile 2013  Teatro Carlo Felice Genova – Genova
22 aprile 2013  Teatro Auditorium S.Chiara – Trento
27 aprile 2013  Teatro Verdi – Firenze
28 aprile 2013  Gran Teatro – Roma
05 maggio 2013  Teatro Colosseo – Torino
06 maggio 2013  Teatro Filarmonico – Verona
07 maggio 2013  Teatro Nuovo Giovanni di Udine – Udine
10 maggio 2013  Grande Teatro – Padova
11 maggio 2013  Teatro Europa – Bologna
12 maggio 2013  Teatro Massimo – Pescara

Tags: , , , ,


Informazioni sull'Autore

Lo studio del pianoforte avvicina il suo cuore alla musica in tenera età facendole sviluppare presto una passione per tutta la musica esistente. Appassionata di musica strumentale è una biologa prestata alla critica musicale. Amante dell'indierock, la sua unica certezza i Radiohead. La musica, l'evoluzione e i numeri la sue passioni.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Torna in alto ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi