Sotto la direzione artistica di Luca Barbarossa, gli strumenti, le voci e la musica di Gianni Morandi, Carmen Consoli, Irene Grandi, Mannarino, Tosca e dello stesso Luca Barbarossa, con il supporto della Social Band (Stefano Cenci alle tastiere, Claudio Trippa e Mario Amici alle chitarre, Emanuele Ciampichetti al basso, Meki Marturano alla batteria) si terrà il 27 agosto dalle 15 in località Cardito, al km 28.500 della Strada Regionale 577 del lago di Campotosto, il concerto-evento gratuito “Amatrice nel cuore“.

L’evento, organizzato dalla SIAE con il patrocinio del Ministero della Cultura, vuole essere un contributo alla ricostruzione “non solo di ciò che è crollato fisicamente ma del tessuto emotivo, il più difficile da ricostruire“, come dice Barbarossa. Il concerto sarà l’occasione per dare un poco di gioia alle persone colpite dal terremoto e sostenere la ricostruzione e la ripresa delle attività formative e culturali di Amatrice, il Comune laziale più danneggiato dal sisma del 24 agosto 2016 nel Centro Italia, sia in termini di vite umane sia di patrimonio storico artistico.

I cantanti si esibiranno in acustico a contatto con la natura per circa tre ore, con un pianoforte a coda poggiato sul prato e altri strumenti non amplificati e date le tante richieste di partecipazione, per ragioni di sicurezza e di ordine pubblico sono stati presi alcuni provvedimenti, in considerazione della complessità della situazione viaria della zona e delle ultime norme varate dopo i fatti di Torino dello scorso giugno: si è dovuto inoltre controllare l’accesso dei mezzi di trasporto all’area del concerto ma sarà possibile ottenere gratuitamente un pass auto/moto/pullmann e ci saranno inoltre un ingresso per i mezzi dei diversamente abili e un’area dedicata in zona concerto.

Valgono per tutti le raccomandazioni dello stesso Luca Barbarossa: “Ricordiamoci che siamo in una zona terremotata e strade e strutture hanno subito i danni che sapete. Cercate di venire su con macchine e navette piene, ospitate e fatevi ospitare, attrezzatevi per camminare, siamo a 1300 metri di altitudine in pieno giorno, col sole di agosto e non si potrà parcheggiare a ridosso dell’area prescelta. Zainetti, acqua, panini, scarpe comode. L’acqua verrà distribuita anche dagli organizzatori. Noi ce la stiamo mettendo tutta per garantire la sicurezza, insieme a SIAE, Prefettura, Amministrazione Comunale di Amatrice, Vigili del fuoco, Protezione Civile, Carabinieri, Polizia Municipale, Polizia Stradale, volontari. Dev’essere una giornata di festa, di memoria e di musica. Attrezzatevi con una busta per portare via i rifiuti che produrrete, dobbiamo lasciare il posto meglio di come lo abbiamo trovato. Daje :-)”

 

 

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.