Il  personaggio televisivo e produttore discografico britannico Simon Cowell ha parlato recentemente del futuro della famosa boyband One Direction dopo che tutti i suoi membri hanno deciso di perseguire le loro carriere soliste e si è detto possibilista riguardo ad una futura reunion dei cinque ragazzi anglo-irlandesi. Ma con un distinguo.

Queste le sue parole al giornale The Sun: “Sai, è divertente e bello trovarsi finalmente da soli e fare quello che si vuole ma credo e spero che prima o poi accadrà che i cinque ragazzi si ricordino di come sia divertente anche trovarsi in un gruppo. Ho sempre creduto che, se non metti delle regole all’interno di un gruppo, prima o poi romperai qualcosa. E per questo motivo non c’è niente da fermare., se loro vogliono tornare insieme per un tour o per un album. Per me è assolutamente chiara come cosa, ovviamente, e io sono d’accordo.”

Il mogul, quindi, anche se sembra fiducioso in un futuro ritorno del gruppo, non lo sembra altrettanto per il ritorno di tutti i membri del gruppo, perchè per lui Harry Styles sta avendo un incredibile successo da solo e sarà difficile farlo tornare in una struttura in cui non si trovava più bene: “Gli One Direction possono ritornare ma senza Styles e, ovviamente, non sarebbe la stessa cosa.”

Quindi Niall Horan, Liam Payne, Zayn Malik e Louis Tomlinson si troverebbero in un futuro, sempre secondo Cowell, da soli ad affrontare il delicato tema della reunion, visto che ormai Styles sembra lanciatissimo per la carriera solista dopo la firma del contratto con la Columbia Records, il lavoro in fase di produzione con i songwriters Johnny McDaid (Snow Patrol) e Rayn Tedder (OneRepublic) e il suo debutto nel cinema con il film di Christopher Nolan “Dunkirk“: ora che Styles ha pubblicato la sua versione del famoso brano di Prince “Sign of the Times” e che ha pubblicato il suo album d’esordio omonimo lo scorso maggio, sembra onestamente difficile che sia disposto a fare un passo indietro e tornare negli One Direction.

Rispondi