Anna Tatangelo, la cantante laziale originaria di Sora, a pochi giorni dall’uscita del singolo “Serenata“, annuncia l’uscita del suo nuovo album dal titolo “Annazero“, in arrivo il 28 maggio per l’etichetta Argentavision e anticipato anche dai singoli “Guapo” (feat. Geolier) e da “Fra me e te” (feat. Gemitaiz).

Il disco segna l’inizio di un nuovo percorso intrapreso dalla cantautrice, nato quasi per scherzo due anni fa, quando Achille Lauro e Boss Doms avevano riarrangiato il suo brano iconico “Ragazza di periferia” e che avevano permesso alla Tatangelo di scoprire un nuovo mondo e l’avevano spinta a sperimentare e confrontarsi con altri mondi musicali. Ora questo confronto si trasforma in un disco, il suo settimo in studio, pubblicato a distanza di due anni dal precedente “La fortuna sia con te“.

L’album, che sarà disponibile sia in versione fisica che in versione digitale, è un vero e proprio disco di rinascita, come spiegato dalla stessa cantautrice in questi giorni in un’intervista a “Da Noi A Ruota Libera” di Francesca Fialdini: “È un momento abbastanza sereno. E’ stato un anno moto difficile sotto tanti punti di vista, la pandemia non è che abbia aiutato. Nel mio caso però da una parte mi ha aiutato a riscoprirmi, a dare il giusto peso alle cose, a lavorare su me stessa“. Nel nuovo disco, prodotto da Mixer T e che rappresenta un vero e proprio cambio di stile per l’artista verso un genere più urban, fioccano le collaborazioni, spaziando tra volti noti della musica italiana come Gemitaiz e Geolier e rapper e producer di spicco tra cui Frenetik&Orange, Danti, Dat Boi Dee, Livio Cori, Mago Del Blocco, Mixer T ed Emis Killa.

Questa la titletrack di “Annazero”:

1. Appartamento

2. Sangria (ft. Beba)

3. Non mi tocca

4. Serenata

5. Menomale

6. Se

7. Come mai (ft. Martina May)

8. Fra me e te (ft. Gemitaiz)

9. Guapoi (ft. Geolier)

10. Anna Zero

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.