Beyoncè, nello stesso giorno, ha lanciato sul popolare sito di streaming Netflix il docu-film “Homecoming” e un nuovo live album che porta lo stesso titolo.

Netflix ha lanciato il documentario, intitolato “Homecoming“, che è stato rilasciato il 17 aprile: durante il film si vedranno l’esibizione della cantante al Coachella insieme anche al dietro le quinte e ai concept creativi che hanno portato alla realizzazione di questo show. Il titolo scelto è lo stesso usato per il progetto universitario portato avanti dalla cantante: per quattro college americani sono state stanziate, infatti, quattro borse di studio da $25000 l’una.

Il disco live, che è stato registrato durante la sua performance dell’anno scorso al Coachella, si intitola “Homecoming: The Live Album” ed è composto da 40 tracce con dentro tutti i suoi successi ma anche la cover di “Before I Let Go” di Frankie Beverly feat. Maze’s, pezzo del 1981 che fa parte anche della colonna sonora del film e che le Destiny’s Child avevano registrato a suo tempo senza mai pubblicarlo.

Il live album, disponibile su tutte le principali piattaforme di streaming, è incentrato sulla performance da parte di Mrs. Carter al Coachella ed è il pretesto per sbirciare nella vita non solo pubblica ma anche privata di Betoncè: “Homecoming fa vedere la storica performance di Beyoncè al Coachella del 2018 con un punto di vista più intimo e vuole omaggiare tutti quei college e università storicamente legati agli afroamericani. Inframmezzato da passaggi molto schietti e veritieri, interviste su come Queen Bey si è preparata a quel live e il significato che le ha dato, Homecoming è un percorso emotivo che unisce concept creativo e movimento culturale” .

Il documentario ha anche incassato l’apprezzamento da parte di Michelle Obama: “Ciao Regina, l’hai fatto di nuovo: alzare l’asticella per tutte noi e farlo in modo impeccabile. Il documentario cita filosofi, leader e poeti di colore che hanno spianato la strada a persone come noi. Homecoming è una celebrazione e al tempo stesso una call to action. Raccontare l’ascesa di una diva come Beyoncé può essere un esempio per le future generazioni che faranno la storia e governeranno il mondo. Sono così orgogliosa di te, #BeyoncèHomecoming”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.