Tutto è pronto per l’edizione 2019 del Bologna Sonic Park, il festival musicale che richiama nella città felsinea band e fans da tutto il mondo: la manifestazione, promossa dall’agenzia Vertigo, punta a riportare i grandi concerti all’Arena dopo cinque anni di assenza.

Quest’anno la rassegna in programma all’Arena Joe Strummer del Parco Nord del capoluogo emiliano dal 27 giugno al 19 luglio aprirà il 27 giugno con l’unica data italiana del tour degli Slipknot, la formazione di Corey Taylor: insieme a loro ci saranno dalle 13:30 alcuni tra i più grandi nomi del metal mondiale come Amon Amarth, Testament, Corrosion of Conformity, Lacuna Coil ed Eluveitie.

Il giorno dopo ci sarà a Bologna Salmo con l’album “Playlist” lanciato sul celebre sito hard “Pornhub”, con un’operazione di marketing fuori dagli schemi e in testa alle classifiche dopo aver infranto tutti i record su Spotify mentre il 29 giugno J-Ax, in occasione dei 25 anni di carriera, ritorna sul palco assieme agli Articolo 31, il gruppo che ha fatto la storia dell’hip hop italiano.

Si passa poi a luglio con l’Arena Joe Strummer che ospiterà il 5 gli Skunk Anansie per celebrare i 25 anni di attività. Il 7 sarà invece la volta dell’unica data italiana del tour del nuovo album dei Weezer, la band che ha scritto i pezzi più importanti dell’emo/rock mondiale, preceduti dagli SWMRS e dai Royal Republic, mentre il 9 tornano a Bologna i Subsonica con la tranche estiva del loro “8 Tour”. Mercoledì 10 luglio sarà la volta dell’unica data estiva italiana dei Greta Van Fleet, la giovane rock band americana dei tre fratelli Kiszka e Daniel Wagner considerata il fenomeno musicale del momento.

Bologna Sonic Park ospiterà, inoltre, il 12 e 13 luglio la prima edizione di Indimenticabile, la rassegna indie dedicata alla “nuova” musica italiana che celebra con una due giorni il movimento indipendente nato fuori dai circuiti delle etichette discografiche e dai talent televisivi e arrivato alle grandi platee e all’attenzione dei media nazionali partendo dal basso, dai concerti nei piccoli club e dal sostegno del mondo social. I nomi in line up: Gazzelle, gli Eugenio in Via Di Gioia e Postino, Gemitaiz, Ghemon e Masamasa.

Chiudono il festival il 18 luglio gli Afterhours di Manuel Agnelli e il 19 luglio i Bring Me The Horizon che tornano in Italia, dopo il successo al Mediolanum Forum di Milano, per l’unica data italiana del loro tour.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.