I Bring Me The Horizon hanno deciso di rilasciare alla stampa alcune anticipazioni riguardo al loro nuovo disco, dopo le comparsate del frontman Oli Sykes con i While She Sleeps e del tastierista Jordan Fish al Daniel P Carter’s Radio One Rock show .

Queste le parole di Jordan Fish: “Ci sono alcune cose che sono certo non ci saranno. Non sarà un disco pop. Non credo che abbiamo mai fatto un disco diretto, pop e noioso in tutta la nostra carriera. Non sarà neanche un disco super heavy metal… Probabilmente prenderemo qualcosa da “Sempiternal” e qualcosa da “That’s The Spirit” e spingeremo il tutto in un’altra direzione. Quello che davvero ci interessa è che il disco sia interessante e eccitante. Capisco che ci siano molte persone che ci vogliono sempre super heavy e che ci siano anche molte altre persone a cui sia piaciuto il nostro ultimo disco, gente a cui non piace la musica troppo pesante. Ma questo è nella natura di una band che ha cambiato stile così tante volte nel corso della sua carriera. Per noi è solo importante scrivere qualcosa di buono. In quale genere sia la nostra musica non è qualcosa che ci riguarda, è compito di qualcun altro.”

Bring me the horizon

Queste invece le parole di Oli Sykes: “Qualche volta ne parliamo tra di noi, ma spesso si è ispirati dal momento e non sai a priori cosa sia. Penso che ci sia un elemento di quello che stiamo facendo che è prettamente musicale ma allo stesso tempo c’è gente che dice che “That’s The Spirit” è stato un lucido disco pop rock. Per noi non lo è. Penso sia creativo e unico, ma è anche tranquillo a suo modo, ci ha permesso di connetterci bene col nostr pubblico. Forse il prossimo disco potrà essere più cupo e oscuro, chi lo sa? Potrebbe anche essere orientato alla dance, potenzialmente. Questa è la mia parte preferita. È qualcosa che ci riesce molto bene quando suoniamo live, prendere una canzone heavy e darle un ritmo dance.  Non ci sono molti concerti che fanno una cosa del genere, ci permette di mettere un ponte tra noi e gruppi come Prodigy o Massive Attack.”

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.