Bisogna prepararsi per tempo ai grandi eventi dell’estate, mentre ci apprestiamo a salutare quella appena vissuta, pensiamo già a cosa vedere nell‘estate 2018.

Sono spuntati i primi nomi che potrebbero animare lo stadio di San Siro. A quanto pare l’ipotesi di mantenere lo stadio in esclusiva per le partite di calcio è saltata e si inizia a pensare agli eventi del prossimo anno. Nessuna notizia ufficiale, va precisato, ma le voci iniziano a farsi insistenti. Sembra quasi assodato che Barley Arts riporti Bruce Springsteen, che ormai allo stadio è di casa. E non annoia mai. Lo scorso anno The Boss si è esibito in due date e non è da escludere che, vista la richiesta, possa ripetersi la stessa cosa. Ci sono altre due band internazionali in lizza, entrambe già passate da San Siro: i Bon Jovi, che non tornano allo stadio dal 2013 e i Pearl Jam, che invece mancano dal 2014. Eddie Vedder ha trascorso l’estate 2017 in tour come solista ma è stata richiesta la presenza dei Pearl Jam, tra i gruppi papabili per il prossimo Firenze Rocks insieme ai Foo Fighters.

Ma restiamo a Milano, perché oltre ai nomi internazionali spuntano anche quelli nostrani. Il primo è di un veterano di stadi e palazzetti, Luciano Ligabue. Il rocker di Correggio ha appena ripreso il suo tour dopo l’operazione alle corde vocali (e nel frattempo ha girato anche il suo nuovo film, “Made in Italy“, che prende il nome dal suo ultimo album. La novità invece è rappresentata da Cesare Cremonini, che fino ad ora non ha mai tenuto un concerto a San Siro. Dai tempi di “50 Special” con i Lunapop di strada ne ha fatta, è maturato e il pubblico si è accresciuto, potrebbe rivelarsi una bella sorpresa. Ma per sapere con certezza se questi “sogni di rock’n’roll” (e non solo) si avvereranno, dovremo aspettare delle conferme.

Rispondi