Questa settimana era stata annunciata la tanto attesa line-up del Coachella Festival, il popolare evento musicale che si tiene ogni anno in California. Ma insieme alla line-up è arrivata anche un’altra notizia che ha turbato tutti i fans del popolare concerto.

La AEG, la compagnia che gestisce l’evento, aveva annunciato che per il Coachella 2017 ( che si terrà nei weekend 14-16 e 21-23 aprile 2017 all’Empire Polo Club in Indio, California) sarebbero stati della partita artisti come Radiohead, Kendrick Lamar e Beyoncé come headliners e The xx, Father John Misty, Travis Scott, Lorde, Mac DeMarco tra gli altri. In contemporanea però si è diffusa sui giornali la notizia che l’uomo dietro la compagnia AEG è stata accusata di donare fondi a gruppi e lobby schierate apertamente contro i diritti della comunità LGTBQ e contro i cambiamenti climatici.

La AEG è gestita da tale Philip Anschutz e ha al suo attivo anche molti altri eventi, ma secondo l’indagine del Washington Post la stessa compagnia finanzia gruppi fortemente attivi in settori molto controversi: Anschutz ha attivamente finanziato la Alliance Defending Freedom, la Family Research Council e la National Christian Foundation – tre gruppi famosi per finanziare e supportare campagne contro i diritti della comunità LGBTQ, contro i diritti degli omosessuali, dei transgenders e contro l’aborto.

La cosa è confermata dal direttore di ProgressNow Ian Silverii: “L’estesa influenza di Phil Anschutz nelle politiche del Colorado è nota da ani, ma ultimamente il livello di supporto sta crescendo ed è scioccante. In un momento della storia americana in cui la discriminazione contro gli omosessuali e i cittadini LGBTQ è all’apice, il supporto per questi gruppi discriminatori pone Anschutz nel lato sbagliato della storia.”

Come se non bastasse, Greenpeace ha da tempo segnalato Anschutz come un finanziatore di gruppi che negano l’impatto o solamente l’esistenza dei cambiamenti climatici.

La cosa ha portato molti fans a dare sfogo alla propria rabbia su Twitter e a disdire le prenotazioni per il concerto: Anschutz, Coachella e la AEG non si sono ancora pronunciate sulla vicenda.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.