Classe 1975, Jack Johnson è esploso prima come surfista che come musicista, poi ha iniziato a portare in giro per il mondo il suo sound spensierato, evidentemente hawaiiano, piacevole e allegro.
Ieri sera ne ha regalato un po’ anche a noi, al pubblico del Pistoia Blues Festival in piazza Duomo.

Unica data italiana per un artista che ha collezionato tanti successi devolvendo i dischi d’oro e platino in beneficenza, sei album all’attivo (il primo è uscito nel 2001), tra cui “From here to now to you” uscito nel 2013 e presentato anche a Pistoia.

La musica di Jack Johnson è inconfondibile e piace, il pubblico è notevolmente più presente rispetto alla serata dei Morcheeba. Molto carino anche l’allestimento sul palco, con delle tavole di legno sulle quali vengono proiettati luci e immagini. Si canta, si balla, si respira aria estiva, c’è voglia di spiaggia, magari di un mojito e di belle canzoni. Che arrivano, una dietro l’altra: “Taylor“, “You and your heart“, “Sitting, waiting, wishing“, “Better together“, “Shot reverse shot“, “Banana Pancakes” la divertente “Radiate” direttamente dall’ultimo album e la famosissima “Upside down”.

L’artista di Oahu ci ha regalato una piacevole serata, accompagnato da una band validissima: il chitarrista Merlo, il batterista Adam Topol e poi la grande rivelazione del concerto, il tastierista Zach Gill. In realtà suona diversi strumenti, è scatenatissimo, ma è quando ha tirato fuori la sua voce che ha lasciato tutti a bocca aperta, è stato una scoperta davvero molto interessante.

Quello che forse non sapevate sul cantante: oltre ad amare il surf e la musica, Jack Johnson ama anche il cinema, è infatti laureato in cinematografia all’Università di Santa Barbara, California. Ha diretto alcuni lungometraggi ed anche un documentario. Il Surfer Magazine, notando il suo successo, ha scritto di lui:

Atleta, artista, musicista, filmaker. Jack Johnson è una leggenda. È una di quelle persone vere già dal primo impatto, un raro esempio di persona umile ed educata.

E non potrebbe esserci descrizione migliore, a guardarlo Jack Johnson è il classico bravo ragazzo, è gentile ed educato con il suo pubblico, sempre sorridente e artista a tutto tondo. Da rivedere con piacere, nel frattempo ci prepariamo al concerto dei Lumineers di stasera, ecco qualche foto di ieri!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.