Jo Monaciello: “Ragazza che canti nel coro della chiesa”, video

0
983
Jo Monaciello | © Sito Ufficiale

Qualcuno di voi forse ricorderà il nome Jo Monaciello, qualcun altro no. Ebbene, questo artista è tornato con un nuovo video.
Ma chi è Jo Monaciello? Jo, al secolo Michele Rosiello, è uno dei protagonisti della simpatica web-serie “Satanism for dummies“, un progetto pilota della Pigrecoemme con la partecipazione di 2EFFED Corporation che vedeva le (dis)avventure di un gruppo di ragazzi napoletani che cercavano di dedicarsi al satanismo con alterne fortune.

Tra i vari personaggi della serie, è spiccato quello di Michele, tale Jo Monaciello, una sorta di blackster neomelodico napoletano che cercava di convertire al satanismo i suoi fans con le canzoni e le sue trasmissioni in puro stile neomelodico. Il primo singolo di qualche mese fa, “Zolfo e cioccolato“, dopo il primo impatto non proprio felice ha cominciato a diffondersi tra i social networks e a dare una certa celebrità al soggetto, sospeso tra impersonificazione del ruolo e goliardata irriverente.

286189 103007673134315 100002752479136 11122 3894514 o
Jo Monaciello | © Sito Ufficiale

Dopo alcuni mesi, e dopo un primo video unofficial in cui si vedeva Jo Monaciello in studio di registrazione per gli ultimi ritocchi al singolo, ecco il nuovo singolo, “Ragazza che canti nel coro della chiesa“: il video, registrato a Napoli da Elena de Candia e Claudia Fimiani e col montaggio di Rosario Gallone e Luca Micione Silvestre, vede il povero Jo cantare di un appuntamento alquanto infelice con una ragazza che si conclude con lo sfogo del cantante, convinto di trovarsi davanti una ragazza tutta casa e chiesa e che scopre invece di avere davanti una poco di buono che quindi vanifica i suoi piani e la possibilità di poterla sacrificare per i suoi “oscuri” scopi.

Tra ironia a piene mani, balletti satanici, riferimenti alla Famiglia Addams e ritmi rock, il nostro eroe coglie nel segno smascherando una certa ipocrisia che si trova negli ambienti ecclesiastici soprattutto da parte di alcuni giovani che non sono così puri come vogliono far credere di essere.
Per chi volesse vederlo, eccovi il video:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.