L’ultimo album dei Korn, “The Serenity of Suffering”, è uscito nel 2016 e i fan stanno aspettando la prossima release.

Nel frattempo, lo scorso 25 maggio Jonathan Davis ha rilasciato il suo album da solista “Black Labyrinth” e ha spiegato che per il prossimo lavoro del gruppo bisognerà aspettare un po’. In un’intervista rilasciata a Whatculture, Davis ha spiegato che una prima stesura dei brani, in realtà, è già in corso.

Quando arriverà il prossimo album dei Korn

Al momento Jonathan Davis è impegnato con la promozione del suo lavoro come solista. Nell’intervista ha spiegato a che punto è con i Korn, attualmente i chitarristi si stanno già occupando del prossimo album:

“Head” e “Munky” hanno scritto con un paio di produttori, hanno lavorato sui riff, ne hanno buttato giù alcuni e hanno iniziato a catalogare tutto. Ci ritroveremo tutti insieme a luglio e inizieremo a buttare giù qualche idea insieme in studio, inizieremo a lavorarci su. Quindi sì, è in previsione, decisamente. Quando tornerò dal mio giro in Europa inizierò a scrivere le parti vocali per tutto quello che hanno scritto finora. Continueremo a lavorare nel corso dell’anno, quindi mi auguro che l’album possa uscire l’anno prossimo, più o meno in questo periodo.

Nel giugno 2019, quindi, i fan potrebbero finalmente ascoltare il nuovo album dei Korn. Parlando di “Black Labyrinth“, invece, Jonathan Davis ha rivelato che ci sono voluti dieci anni prima di vederlo nascere. I lavori sono iniziati nel 2007 ma a causa di problemi di produzione tutto è stato rimandato. Ironizzando sul tempo che ci è voluto, ha anche detto che non aspetterà altri 10 anni per produrre una album come solista, probabilmente avremo sue notizie tra un paio d’anni.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.