La nota cantante Rihanna si è scagliata contro la popolare app Snapchat e la sua ira è risuonata fino in Borsa.

Rihanna ha scoperto, dopo la segnalazione di altri utenti, che su Snapchat è presente un annuncio che chiedeva agli utenti: “Preferiresti schiaffeggiare Rihanna o dare un pugno a Chris Brown?”: questo annuncio ha scatenato le ire della cantante barbadiana che ha replicato sul suo account Instagram: “Bene, Snapchat, io so che tu sia già di non esseretra le mie app preferite, ma ora sto cercando di capire a che punto vuoi arrivare con tutto questo. Vorrei chiamarla ignoranza, ma so che non siete così stupidi. Avete speso soldi per animare qualcosa che avrebbe offeso intenzionalmente tutte le vittime della violenza domestica e vi siete presi gioco di loro! Questo non riguarda i miei sentimenti personali, perché non c’è molto da dire, ma di tutte le donne, i bambini e gli uomini che sono stati vittime in passato di violenza domentica e soprattuto quelli che non sono ancora riusciti a venirne fuori… Ci avete deluso! Vergognati. Le vostre scuse puoi già buttarle via.”

La pubblicità era stata già eliminata prima che Rihanna la facesse notare visto che, secondo Snapchat, era stata approvata per sbaglio perchè violava le loro linee guida, ma la campagna virale che ne è susseguita (spinta dalle attiviste americane Brittany Packnett e Chelsea Clinton) ha costretto i creatori della app a rilasciare un successivo comunicato stampa: “Questo annuncio è disgustoso e non sarebbe mai dovuto comparire sul nostro programma. Siamo delosati di aver compiuto il terribile sbaglio di permetterne la pubblicazione. Stiamo cercando di capire come questo sia potuto accadere in modo tale da far sì che non succeda più in futuro”.

Tutto questo però è costato molto caro alla compagnia americana che, in tempi non molto felici per i social networks (vedi Facebook e lo scandalo Cambridge Analytica), ha visto il suo titolo in borsa perdere il 6% bruciando così ben 800 milioni di dollari di valore di mercato. Questo colpo si va ad aggiungere a quello subito dalla compagnia dopo le critiche di Kylie Jenner per il nuovo design che hanno eroso 1,3 miliardi di dollari dal capitale sociale. Non è un bel momento per i social.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.