I veterani del nu-metal Linkin Park hanno finalmente svelato i piani del loro nuovo disco “One More Light“, il loro settimo in studio, anticipato dal singolo “Heavy“.

Il nuovo disco dei LP segue quello del 2014 “The Hunting Party” e sarà disponibile sia in forma fisica che in forma digitale dal 19 maggio: questo nuovo lavoro di Chester Bennington e soci, come detto sopra, è anticipato dal singolo “Heavy” (di cui trovate il lyric video in fondo all’articolo) che vede la partecipazione della cantante degli Illinois Kiiara. La band americana ha anche festeggiato l’annuncio di “One More Light” con una performance speciale live su Facebook il 16 febbraio e nella stessa giornata ha anche rivelato su Twitter quale sarà la copertina finale del suo nuovo disco.

In un’intervista a Billboard riguardante proprio questa prossima uscita, il chitarrista Mike Shinoda ha parlato del nuovo disco dando qualche indizio sul suo tema musicale: “Uno dei motivi per cui abbiamo scelto “Heavy” come primo singolo è perchè è davvero il cuore del suono del nuovo album. Sia ben chiaro, questo non è uno scenario in cui l’intero album suona in un modo e il singolo promozionale suona in maniera completamente differente- “Heavy” riflette pienamente come suona il nuovo disco e per questo motivo abbiamo deciso di uscire con una canzone del genere, in modo tale che tutti potessero avere un senso della direzione musicale intrapresa per questo nuovo lavoro. Questo album è quasi l’opposto di “The Hunting Party”, non ci sono chitarre pesanti o “urla” di Chester ed è il primo album in cui hanno chiamato scrittori esterni. Abbiamo chiamato il disco “One More Light” perchè è il nome di una canzone molto importante per la band presente in questo disco che è stata ispirata dalla morte di un’amica e scritta il giorno del suo funerale. Questa canzone invita a stare vicini alle persone a noi care a cui accadono eventi tristi e drammatici.”

Già c’erano state avvisaglie di un cambiamento con i precedenti dischi ma non così spinte come con “Heavy”. Chester Bennington ha subito chiarito su Twitter la posizione della band riguardo le polemiche: “Se i Linkin Park dovessero perdere dei fan per colpa di un semplice album, allora non sono mai stati fan. Perdiamo fan ogni volta che pubblichiamo un nuovo album.. ma ne guadagniamo più di quelli che perdiamo.” Le reazioni comunque non si sono fatte attendere: c’è chi parla di un singolo troppo radiofonico, chi ha la paura che la band si stia snaturando, chi non apprezza il cambio rispetto a “The Hunting Party” e chi addirittura dice “Volevo i Linkin Park, non Ed Sheeran“. Noi non giudichiamo al momento ma vi lasciamo all’ascolto di “Heavy“.

Rispondi