Mahmood è tornato ed è pronto a battere qualche record con il suo nuovo singolo, intitolato “Inuyasha”. Il brano si ispira ai manga giapponesi ed è nato in collaborazione con Dardust.

Mahmood si è fatto notare dal pubblico con il tormentone “Soldi”, sfornando poi altre hit che hanno ottenuto un successo clamoroso, come “Rapide” e “Dorado”. Di cosa parla il nuovo singolo di Mahmood? “Inuyasha” è un mezzodemone che rinuncia a diventare completamente demone per tutelare i suoi compagni di viaggio, nonostante la sua natura sia spesso fonte di rifiuto da parte degli altri. Con questo brano, scritto a quattro mani con Dardust, Mahmood parla delle relazioni in tutta la loro complessità e di come spesso richiedano un po’ di sacrificio, di come sia necessario riuscire a mettere via la propria parte peggiore per non farne ricadere le conseguenze sugli altri. Il brano è intriso di simbolismo, riferimenti alla cultura giapponese, ma non solo. Molte sono le cose che accomunano Mahmood al personaggio di Inuyasha, creato da Rumiko Takahashi. Qui di seguito potete ascoltare il brano e trovare il testo completo. Buon ascolto!



Inuyasha – Mahmood, testo

Quando mi dici addio tu mi spezzi il cuore

arrivare ad alzare le mani

non mi piace più

se litighiamo in mezzo ad altre persone

non ha senso chiedere agli amici

chi ha la ragione

 

Se per te non vale un cazzo chi siamo

oggi per me noi valiamo

più di uno shanghai

se ti chiedo come stai

la verità brucia in faccia

come la cicatrice di Inuyasha

non so più come

stiamo ancora in piedi

 

Non sarò mai uno di quei rich kid

mi vedi e lo capisci

stare con me ti sembrerà

come planare sui go kart

lo ammetto

che non ho fatto di tutto

per dirti in faccia che oramai

dire addio non vuol dire che è la fine

 

Metterò il peggio di me

dentro a una crisalide

per non farti più male

se lo farai anche te

 

Passare tutti i giorni insieme fa paura

dirti che voglio stare solo

è difficile

 

La gente ti parla, poi ti ama

vuole tutto poi ti spara

preferisco te a chi mi mente

scopare in giro non mi lascia niente

 

Non sarò mai uno di quei rich kid

mi vedi e lo capisci

stare con me ti sembrerà

come planare su go kart

lo ammetto

che non ho fatto di tutto

per dirti in faccia che oramai

dire addio non vuol dire che è la fine

 

Metterò il peggio di me

dentro a una crisalide

per non farti più male

se lo farai anche te

 

Penso qua sopra al muretto di casa

come ho fatto

a credere che alla mia età

si possa andare avanti senza perdono

perché di sputarsi in faccia

in piazza Duomo non mi va

 

Dammi, dammi, dammi un

motivo per non fare

danni, danni, danni

queste più che parole

son drammi, drammi, drammi e

fanculo se spari me

 

Non sarò mai uno di quei rich kid

mi vedi e lo capisci

stare con me ti sembrerà

come planare su go kart

 

Metterò il peggio di me

dentro a una crisalide

per non farti più male

se lo farai anche te

Se lo farai anche te

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.