I The Killers hanno realizzato un nuovo video per il brano Miss Atomic Bomb, estratto da Battle Born, quarta fatica discografica della band di Las Vegas.
Nelle immagini del video è la prima volta che il gruppo di Brandon Flowers mostra momenti estratti da concerti, backstage e la tipica vita da rocker in giro per il mondo.
Dopo aver inventato delle piccole storie per tutti i loro videoclip, in Miss Atomic Bomb la band interpreta sé stessa sul palco, gli attimi di aggregazione al momento dei riti scaramantici pre-concerto, nella stesura della set-list, e anche nei momenti più intimi e individuali che in una tournée piena di date, come quelle alle quali sono abituati i The Killers, sono molto rari.

The Killers – Miss Atomic Bomb Artwork © The Killers Official Facebook Page (courtesy of City of Las Vegas)

Ormai Brandon, Dave, Mark e Ronnie sono veterani della scena rock-pop, e con Battle Born hanno cercato di fare il punto della situazione dando un degno successore al precedente Day& Age, che li ha visti pieni di lustrini e suoni talvolta anche esagerati e i meno recenti più apprezzati Sam’s Town e The Killers.

Nell’ultimo lavoro appare un Brandon Flowers più maturo, che liberatosi di piume e diamantini, ha fatto un’analisi intima della sua artisticità incamminando i The Killers su un percorso più tranquillo e meno danzereccio.
Miss Atomic Bomb è il pezzo giusto, come il precedente singolo Runaways, per descrivere l’attuale “genere The Killers“.
L’impronta flowersiana è sempre presente, ma brani prodotti a più mani da grandi della musica di ogni genere suggeriscono che c’è un grande lavoro alla base e che l’album è molto più di un semplice ritorno sulle scene.
Fatica un po’ a decollare al primo ascolto, ma Battle Born sembra segnare un nuovo inizio per la band.

I The Killers sono in tour in UK, si esibiranno l’11 Novembre a Francoforte per gli MTV EMA, per i quali sono nominati come Best Rock Award e successivamente saranno in Australia, dopo le date estive nel nostro paese avranno intenzione di ritornarci?  Noi siamo qui ad aspettarli.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.