Attesa durata tre anni quella che ci ha tenuti a denti stretti, ma i Motorhead sono tornati, e fra pochi giorni pubblicheranno l’album “Aftershock“. La band londinese capitanata da Lemmy Kilmister aveva promesso ai suoi fan di poter regalare il nuovo disco per la metà del 2013, ma vicissitudini hanno fatto si che la data della release venisse spostata alla fine dello stesso anno, per il 22 Ottobre 2013. La band più cattiva di tutto il panorama discografico mondiale torna dopo la perdita di un membro e dopo tante storie, dopo alcuni spaventi legati alle condizioni di salute dello stesso Lemmy che in un modo o nell’altro finiscono sempre per essere raccontate alla Motorhead maniera in tutti gli album. Il seguito di “The World is Yours” si compone di quattordici tracce, e la violenza e l’odio non hanno perso di stoffa negli anni, e nonostante il peso dell’età e i problemi di salute per gli eccessi di una vita, la band è pronta per un tour che prenderà il via il 7 novembre 2013.

Motorhead - Aftershock - Artwork
Motorhead – Aftershock – Artwork

Ritrovandoci sempre con le solite polemiche dei messaggi sbagliati musicali vi confessiamo che in realtà ai loro concerti non sono presenti soggetti pericolosi o violenti, tutt’altro, i Motorhead sono il gruppo preferito di chi ha nostalgia di un po’ di heavy fatto per bene. Blues, Punk e una buona dose di Rock’n’Roll sono presenti in “Aftershock“, che per fortuna appare in streaming integrale a pochi giorni dall’uscita. Sfortunatamente però l’ascolto sembra bloccato nel nostro paese, ma non temete il web è una risorsa preziosissima e qualcuno ha pensato di renderlo disponibile su Youtube.

Motorhead – Aftershock – tracklist:
01) Heartbreaker
02) Coup De Grace
03) Lost Woman Blues
04) End of Time
05) Do You Believe
06) Death Machine
07) Dust and Glass
08) Going to Mexico
09) Silence When You Speak to Me
10) Crying Shame
11) Queen of the Damned
12) Knife
13) Keep Your Powder Dry
14) Paralyzed

Rispondi