Dopo sette anni di silenzio, il cantautore Luigi de Crescenzo, in arte Pacifico, torna con un nuovo disco di inediti, “Bastasse il cielo” (etichetta Ponderosa Music Records/distribuzione Artist First), il sesto della sua carriera. L’uscita è prevista per l’8 marzo.

Questo nuovo album arriva dopo l’EP “ElectroPO” uscito a fine 2018 ed è stato registrato tra Bangalore (India), Istanbul, Lecce e Varese, insieme ad Alberto Fabris (collaboratore storico di Luigi Einaudi) e con un nucleo di musicisti internazionali che comprende Michael Leonhart alla tromba e flicorno (Steely Dan, Plastic Ono Band, Mark Ronson, Bruno Mars, David Byrne, Brian Eno, Caetano Veloso), Alan Clark al pianoforte e mellotron (Dire Straits, Trevor Horn, Bob Dylan, Tina Turner), Amedeo e Simone Pace alle chitarre, batterie e programmazioni (Blonde Redhead) e Mike Mainieri al vibrafono (Dizzy Gillespie, Billie Holiday, Steps Ahead, Paul Simon, Dire Straits, Billy Joel, Pino Daniele).

Pacifico parla così del suo nuovo disco: “È un disco rimbalzato da una parte all’altra del pianeta. Catapultato da un fuso orario all’altro grazie a una semplice pressione sul tasto Invio. Un disco transitato nei cloud, dove ha fatto anticamera nell’attesa di essere ascoltato. È partito da Parigi, ha atteso sopra India, Turchia, Inghilterra, Stati Uniti, Italia. Ho asciugato la musica, forse perché oggi, essendo padre, ho meno tempo per certi languori. Questo album è una session con tantissimi musicisti. Per reazione a me stesso, ho cercato più la musica che i testi, che ho voluto sintetizzare. È una session allargata con canzoni che partono da Parigi e arrivano in tutto il mondo”.

Per la promozione del disco il cantautore sarà impegnato con il “Bastasse il cielo tour“, per presentare i brani estratti dal suo nuovo progetto discografico e i suoi vecchi successi. Queste le prime date di “Bastasse il cielo Tour”: 8 marzo al Teatro Filarmonico a Piove di Sacco (Padova), il 21 marzo al Teatro San Leonardo a Bologna, il 22 marzo all’Off Topic a Torino, il 30 marzo alla Sala Vanni a Firenze, il 5 aprile al Santeria Social Club a Milano, il 17 maggio all’Officina degli Esordi a Bari e il 18 maggio all’Auditorium Parco della Musica a Roma.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.