Chris Cornell, il fondatore e frontman dei Soundgarden e degli Audioslave, è da poche ore deceduto alla giovane età di 52 anni. Il leader dei Soundgarden e degli Audioslave, è morto nella notte a Detroit proprio mentre si trovava in tour la band. Ancora gli inquirenti parlano di morte in circostanze inattese e ancora da chiarire e con un messaggio, il portavoce di Cornell Brian Bumbery ha detto che la famiglia di Cornell “lavorerà a stretto contatto con i medici legali per determinare le cause della sua morte” e ha chiesto il riserbo in un momento così difficile. Il cantante era impegnato in tour nazionale e si sarebbe dovuto esibirisi questo venerdì nella cittadina di Columbus, in Ohio.

Jimmy Page è uno dei primi ad esprimere il suo cordoglio: “RIP Chris Cornell. Incredibilmente talentuoso, incredibilmente giovane, incredibile perdita.” Nile Rodgers parla di un amico comune che lo ha chiamato per avvertirlo della scomparsa e parla di un grande artista, esprimendo il suo cordoglio anche alla compagna Vicki e alla famiglia. Il chitarrista Dave Navarro si dice “sconvolto” dall’apprendere la notizia e parla di una “perdita terribile e triste”, esprimendo anch’egli vicinanza alla sua famiglia.

Particolare il messaggio di Mike Portnoy: “Wow… questa notizia è scioccante. Chris Cornell era uno dei cantanti più rappresentativi della nostra generazione… perdita devastante.” Anche Sebastian Bach esprime il suo rammarico: “Ho le lacrime agli occhi sapendo che questo è stato il tuo ultimo tweet. Abbiamo suonato insieme con i ragazzi nel 1992 – ho sempre pensato che ci saremmo rivisti di nuovo. RIP” Cordoglio anche da Adam Lambert e da Mark Tremonti:RIP Chris Cornell. Chris era uno dei cantanti che più mi ha influenzato come compositore. L’ho visto esibirsi appena qualcche giorno fa. Sono completamente devastato.” Billy Idol parla di “un’altra batosta”.

Gavin Rossdale dei Bush scrive di essere “intristito dalla morte di Chris Cornell. Shock totale. Grande uomo. Grande Gruppo. Grande Perdita.” Anche Darren Hayes dei Savage Garden ha offerto le sue condoglianze: “È così triste sapere della morte di Chris Cornell. 52 anni sono troppi pochi per morire. Sono vicino ai suoi figli e alla sua famiglia.” Addirittura la casa discografica Universal ha espresso il suo cordoglio: “Una delle più grandi voci del rock di tutti i tempi e un incredibile talento. RIP Chris Cornell.”

Rispondi