Home News Il Dj dubstep Rusko ha un cancro allo stomaco

Il Dj dubstep Rusko ha un cancro allo stomaco

3
0

Rusko, al secolo Christopher Mercer, un produttore di musica elettronica dubstep e DJ inglese, ha annunciato che gli è stato diagnosticato una rara forma di cancro allo stomaco.

Appena un mese fa Rusko aveva annunciato che, per motivi medici non meglio specificati, avrebbe dovuto cancellare molto date del suo tour. Pochi giorni fa la conferma dei rumors che si erano susseguiti: su Twitter Mercer annuncia che gli è stato diagnosticato un linfoma gastrico, una rara ma curabile forma di cancro allo stomaco, e che si dovrà sottoporre alle cure mediche necessarie che non gli permetteranno di suonare quest’anno in giro per il mondo. Il post continua con il DJ che ringrazia tutti per il supporto che gli stanno mostrando e che promette nuove tracce entro la fine del 2017, che ha promesso essere meravigliose.

Le reazioni non si sono fatte attendere: Kill The Noise ha risposto con un tweet inviando energie positive con tanto affetto, mentre Laidback Luke si dice molto dispiaciuto e shockato dalla notizia e gli augura di rimettersi presto. Netsky invece scrive: “Sono molto dispiaciuto da questa notizia. Sono felice che tu sia tornato a casa per curarti. Ti terrò nei miei pensieri Chris.”

Rusko si è laureato al Leeds College of Music sulla Music Performance e da subito si è immerso nel mondo del dubstep grazie al “Sub Dub“, un  evento dubstep che si tiene proprio a Leeds: dopo si è trasferito a Londra per lavorare con l’etichetta Sub Soldiers con Caspa e durante quel periodo ha fatto conoscere al produttore Reso il dubstep e i due sono anche andati a vivere insieme. Dopo aver pubblicato il suo primo disco “O.M.G.” nel 2010, nel 2012 è salito alla ribalta per aver dichiarato al giornale Fact Magazine che lui, dopo l’azione legale intrapresa con la sua etichetta Mad Decent per la pubblicazione del suo secondo disco “Songs“, preferiva pubblicare musica gratuitamente piuttosto che tornare con loro. Dopo la pubblicazione dell’EP “Kapow” è arrivata la firma con la casa discografica OWLSA e la reunion con Caspa.

Rispondi