Il chitarrista dei Black Sabbath Tony Iommi ha rivelato che il suo cancro “potrebbe tornare”.

A Iommi è stato diagnosticato un linfoma nell’inizio del 2012 e, nonostante egli stesso abbia annunciato nell’agosto del 2016 che il suo tumore era in remissione, il songwriter si è anche dovuto sottoporre, alla fine dello scorso anno, ad una operazione per rimuovere dalla sua gola un polipo non canceroso.

Parlando del tour di addio dei Black Sabbath che si è concluso all’inizio del 2017, Iommi ha rivelato alla rivista Loudwire che per lui è sempre stato difficile affrontare i viaggi e i tour dopo la diagnosi: “Da quando mi hanno diagnosticato il tumore, sono sempre stato molto più attento, evitando di fare troppo tardi e cercando di riposare il più possibile, cosa non sempre possibile dato che spesso viaggiavamo dopo gli spettacoli. Così, nel tempo che si arrivava alla camera d’albergo si facevano le tre o le quattro di notte e io sono un tipo che normalmente si alza molto presto appena comincia ad albeggiare, quindi non riuscivo a dormire molte ore. Ma non c’è niente che io possa farci. Amo la vita di strada, suonare ai concerti, stare nella band, suonare per i fans. Purtroppo c’è anche il rovescio della medaglia. Puoi solo fare quello che ti senti fare e che il tuo corpo ti concede di fare prima di farti capire che sei stanco. E suonando così tante volte, mi stancavo davvero tanto.”

Poi Iommi è tornato sul tumore: “Per me, non è mai andato via. è sempre stato lì. Il mio oncologo mi ha detto che probabilmente ci potrebbe essere una recrudescenza e questa è una cosa difficile da affrontare. Ma io sono abituato a vivere giorno per giorno e ogni giorno nuovo per me è davvero un regalo. Vedremo cosa succederà. Spero non torni mai più, ma non si può mai sapere.”

Rispondi