Oggi sarebbe stato il 62esimo compleanno di Prince Rogers Nelson, da tutti conosciuto come Prince o “il genio di Minneapolis“. Il cantautore, polistrumentista e produttore discografico statunitense è nato infatti a Minneapolis il 7 giugno 1958 e ci ha purtroppo lasciato il 21 aprile 2016 quando venne trovato morto in un ascensore all’interno del complesso di Paisley Park, sua residenza alle porte di Minneapolis, deceduto per un’overdose accidentale di Fentanyl, un potente anti-dolorifico.

Sono passati ormai quattro anni dalla sua morte ma il mondo musicale si unisce ancora per rendergli omaggio: per la prima volta la Fondazione nata in suo nome aveva deciso di tenere l’annuale Paisley Park Celebration non il giorno del suo compleanno ma il giorno della sua morte, purtroppo la pandemia di Covid-19 che sta colpendo il mondo ha costretto a rimandare l’evento. L’occasione ha reso possibile il fatto che lo scorso mese il live concert film di Prince, “Prince and the Revolution: Live” fosse reso disponibile in streaming per la prima volta e mostrasse Prince e la sua band suonare il 30 marzo 1985 al Carrier Dome in Syracuse, New York durante il tour “Purple Rain“.

Questo non ha impedito al suo account ufficiale su Twitter di pubblicare un messaggio, proprio oggi, e dedicarlo alle proteste che in questo giorni stanno infiammando l’America dopo la morte dell’afroamericano George Floyd proprio a Minneapolis: “Prince ha dedicato tutta la sua vita nel parlare ed esporsi contro l’ingiustizia, difendendo e patrocinando l’eccellenza delle persone di colore, e diffondendo il messaggio di “Love 4 One Another” (una associazione benefica creata dallo stesso Prince nel 1996 per aiutare le persone in difficoltà, NdR). In questa nota che lui ha tenuto nei suoi archivi personali, Prince ha scritto un messaggio che ancora oggi risuona come attuale: Non c’è niente di più brutto al mondo che l’INTOLLERANZA tra neri, bianchi, rossi, gialli, bianchi, uomini o donne. L’INTOLLERANZA”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.