Da venerdì 20 settembre è disponibile “A little bit of present”, il nuovo singolo del cantautore romano Vasco Barbieri.

Il video del brano è scritto da Sibilla Barbieri e Andrés Arce Maldonado, prodotto da La Siliàan e Maqueta Records. Vasco Barbieri racconta lo stato d’animo di un sognatore che si confronta con una società chiusa e spaventata dalle differenze. Nel videoclip, infatti, si vedono dei conigli che rappresentano il branco ma la musica è il linguaggio universale che permette all’artista – ma non solo – di trovare un canale di comunicazione con gli altri. Vasco Barbieri ha parlato di com’è nata l’idea di scrivere questo brano:

A little bit of present nasce come reazione ad un momento di crisi dopo l’università. Ero circondato da un mondo estremamente più vasto e complesso di quello che conoscevo. Nel comporre questa canzone, mi consolavo con il pensiero che l’inquietudine è un sentimento condiviso e che se sfruttata in maniera costruttiva può diventare un motore inarrestabile. Questa canzone mi ha ridato la forza di accettare la mia follia e la mia differenza e mi ha ridato il coraggio di ballare “fra e con” i miei fantasmi. Perché, in fin dei conti, siamo tutti parte di uno stesso mondo!

Il video di A little bit of present

Chi è Vasco Barbieri

La prima volta Vasco Barbieri nasce il 6 agosto 1985 a Roma, la seconda dopo un coma che lo riporta allo stato iniziale, il 30 aprile 1993. A 7 anni ritorna a casa dopo il trauma con gravi danni alla vista, si avvicina al pianoforte e senza aver mai suonato prima esegue ad orecchio una canzone: da quel momento Vasco fa della musica il suo strumento principale per esprimersi e costruire il proprio mondo. A 9 anni la famiglia decide di mandare Vasco in America per un’esperienza all’interno di una Summer Music School in Ohio, dove si avvicina per la prima volta al mondo accademico della musica classica. In età più adulta, studia 3 anni presso l’Actor Studio di Roma, dove arriva alla convinzione che la realtà sociale, come nel teatro, si componga di un gioco di ruoli e di maschere. Nel 2013 consegue una laurea in Filosofia e si appassiona all’informatica: apre Il Pianoforte Intuitivo, un blog sulla musicoterapia e sulle potenzialità della musica in ambito fisico, psicologico e biologico. In questo periodo il cantautore si esibisce in numerosi locali della scena romana, e proprio durante uno dei suoi live viene notato dalla Maqueta Records, che decide di investire su di lui e sostenerlo nella registrazione dei suoi brani.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.