I Depeche Mode tornano in grande stile, saranno ben 3 le loro uscite sul mercato discografico nei prossimi 3 mesi circa. Sarò focalizzata sull’album “Spirit”, ed in particolare sul singolo “Where’s The Revolution“, l’attenzione dei Depeche Mode nei prossimi mesi, dopo aver già conquistato il pubblico con il suddetto singolo.

“Where’s The Revolution” remixato in ogni modo possibile

Si parte il 3 Marzo con il cd maxi-single del loro ultimo singolo “Where’s The Revolution” e 4 remix dello stesso brano in versione fisica. Nella tracklist compariranno diverse versioni remixate, in ordine prettamente legato all’album troveremo Ewan Pearson, Algies, Terence Fixmer e Autolux.
Si chiuderà il 28 Aprile con una speciale edizione formata da un doppio LP di remix composta da 9 tracce, sempre di “Where’s The Revolution”. In questa versione oltre ai suddetti remix troveranno posto quelli di Simian Mobile Disco, Pearson Sound in doppia versione e Patrice Bäumel.

La continuazione di “Delta Machine” con “Spirit”

Ma la vera attesa sarà per l’album “Spirit”, che i Depeche Mode pubblicheranno il 17 Marzo,  sotto etichetta Columbia Records, sia in versione fisica che in versione digitale. L’album in versione standard conterrà 12 brani ed è già disponibile in pre-ordine.
“Spirit” si presenta, a 4 anni di distanza, come ideale seguito di “Delta Machine”, il disco che aveva avuto tanto fortuna nel 2013, debuttando al numero 1 delle classifiche in ben 12 diversi paesi. Forte della collaborazione tra gli stessi Depeche Mode e James Ford dei Simian Mobile Disco (già noto per le collaborazioni con Foals, Florence & The Machine, Arctic Monkeys), “Spirit” è già ritenuto dalla stampa specializzata un grande album e chi ha avuto modo di ascoltarlo lo ha recensito positivamente. Addirittura per Q Magazine è “l’album più energico dei Depeche Mode da molti anni a questa parte“. L’album trova il suo compimento nella parte grafica, grazie ad artwork e fotografie che lo, tutte realizzate da Anton Corbijn, celebre film-maker e collaboratore storico della band.

Depeche Mode – Spirit | Photo_Credit_Anton_Corbijn

Inoltre, per quello che riguarda “Spirit”, i Depeche Mode pubblicheranno 3 versioni speciali:

  • Una versione deluxe in doppio CD, contenente tra l’altro uno speciale booklet di 28 pagine di foto e artwork esclusivi.
  • 5 remix, chiamati “Jungle Spirit Mixes”, realizzati da Depeche Mode, Matrixxman e Kurt Uenala, chiamati.
  • Un doppio vinile 180 g, che contiene l’album standard su 3 facciate più una speciale serigrafia di “Spirit” stampata sulla quarta facciata.

Ora non resta altro che ascoltarlo e vedere se le attese sono meritate.

Track list per il cd di 5 tracce (uscita 3 marzo):

1 Where’s the Revolution

2 Where’s the Revolution (Ewan Pearson Remix)

3 Where’s the Revolution (Algiers Remix)

4 Where’s the Revolution (Terence Fixmer Remix)

5 Where’s the Revolution (Autolux Remix)

 

Track list per il doppio LP di 9 tracce (uscita 28 aprile):

 

LP 1

Side 1
1. Where’s the Revolution (Autolux Remix)
2. Where’s the Revolution (Pearson Sound Remix)

Side 2
1. Where’s the Revolution (Algiers Remix)
2. Where’s the Revolution (Simian Mobile Disco Remix)

  1. Where’s the Revolution (Pearson Sound Beatless Remix)

 

LP 2
Side 1
1. Where’s the Revolution Where’s The Revolution (Simian Mobile Disco Dub)

  1. Where’s the Revolution (Terence Fixmer Spatial mix)

Side 2
1. Where’s the Revolution (Patrice Bäumel Remix)

  1. Where’s the Revolution (Ewan Pearson Kompromat Dub)

 

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.